psicologi italia
Psicoterapia |


Cos'è la Programmazione Neuro Linguistica Terapeutica bioEtica


Storia della PNL e la nascita della PNL-terapeutica bioEtica in Italia

In molti avranno sicuramente sentito parlare di Programmazione Neuro Linguistica, sia "addetti ai lavori" sia chiunque abbia voluto approfondire le proprie conoscenze nel campo della psicologia. La Programmazione Neuro Linguistica (PNL) è sempre stata considerata come il paradiso e l'inferno della psicologia. Molti la considerano come la tecnica del futuro, innovativa, efficace, rapida e risolutrice, altri la considerano come un insieme di tecniche para-psicologiche molto più legate al marketing, alla psicologia del lavoro, senza una base scientifica. Ebbene questo mio articolo ha l'obiettivo di chiarire, almeno in parte, cosa è la PNL soprattutto nella realtà italiana.

La PNL è stata fondata negli anni '70 negli USA da Richard Bandler e John Grinder i quali hanno racchiuso, in un unico modello, i contributi delle menti più brillanti del tempo nel campo della psicologia, della sociologia e antropologia. Parliamo infatti di Milton H. Erickson (uno dei più grandi psichiatri del secolo scorso e fondatore dell'Ipnosi Ericksoniana), Fritz Perls (padre della psicologia della Gestalt), Virginia Satir (fondatrice della terapia familiare odierna), Gregory Bateson (uno dei più grandi, forse il più grande, antropologo e sociologo del XX secolo) e Carl Rogers (padre della terapia non direttiva). Focalizzando la loro attenzione sul benessere delle persone, Bandler e Grinder hanno racchiuso questo nuovo modello in due libri, ovvero The Structure of Magic (vol. 1 e 2) e Neuro Linguistic Programming, scritto qualche anno più tardi (entrambi i libri, cosi come altri dell'argomento, sono tradotti in lingua italiana).

Con il passare degli anni, e grazie al contributo di molti psicologi-psicoterapeuti quali Robert Dilts, Stephen Gilligan, Anthony Robbins, Tad James e molti altri, la PNL si è evoluta portando dentro la sua sfera anche altre aree di applicazione e nuove tecniche di cambiamento.

Uno dei presupposti della PNL è: "se una persona è in grado di fare qualcosa, anche io posso farlo, anzi posso farlo meglio". Grazie alla sua visione pro-positiva della vita, la PNL è stata definita da molti come un efficace modello mirato al cambiamento e alla trasformazione.

Un altro presupposto è: "non esistono errori ma solo opportunità di cambiamento". Ciò vuol dire che possiamo rianalizzare i nostri errori non come tali ma come "modi non efficaci di fare le cose" e quindi possiamo trasformarli in "modi efficaci" in modo che si disimpari la coazione a ripetere che spesso caratterizza la vita di una persona.

Come affermavo in precedenza, alcune persone, purtroppo per mala informazione e purtroppo anche a causa di molti professionisti "poco professionali", hanno sviluppato un'idea della PNL spiacevolmente negativa. A differenza degli Stati Uniti e di alcuni Paesi europei, in Italia il modello PNL non è ufficialmente riconosciuto, ad eccezione, come vedremo, di alcuni insegnamenti. Non essendo riconosciuto, il modello viene spesso svalorizzato e sponsorizzato in maniera da renderlo, a volte, eccessivo, poco fruibile, esagerato e inverosimile. Ciò che più rattrista è il fatto che spesso questo modello viene portato avanti da persone che non hanno esperienza nel campo del settore della psicologia ma che si definisco "PNListi" a tutti gli effetti.

In Italia, a partire dal 2004, questa difficoltà della PNL è stata in parte superata. Il MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) ha infatti riconosciuto il modello di Programmazione Neuro Linguistica Terapeutica bioEtica, creato da due psicoterapeuti Lorenzo Bracciodieta e Daniela Poggiolini, a seguito della loro attività di ricerca e pratica terapeutica. Il modello di Programmazione Neuro Linguistica Terapeutica bioEtica (PNL-t bioEtica) è quindi in Italia sinonimo di garanzia per tutti coloro che vogliono affacciarsi al mondo della PNL in quanto ufficialmente riconosciuto e praticato da professionisti nel settore del benessere psico-sociale. Il modello bioEtico pone ancora più attenzione agli aspetti di crescita personale e trasformazione positiva, allontanandosi nettamente dai campi di applicazione legati al marketing e alla vendita (che hanno caratterizzato la PNL negli ultimi anni) concentrandosi invece maggiormente sulla psicoterapia e quindi sul benessere.

Sperando di aver offerto un chiarimento sul mondo della PNL, non mi resta che consigliarvi, da oggi in avanti, di approfondire, anche solo per curiosità non solo per passione, questo nuovo modello nato in Italia e di affidarvi a professionisti "esperti per esperienza" e non per "ufficiosità".

Marco Magliozzi

 

 



Dott. Marco Magliozzi
Via Andrea Da Bari 157 (BA)

diventa nostro fan seguici su facebook