Relazione non accettata dai miei genitori

Chiara

Salve. Sono una ragazza di 18 anni appena compiuti, da 6 mesi sono fidanzata con un ragazzo tunisino. I miei sin da subito mi hanno vietato di vederlo, di farlo entrare in casa e tante altre cose. Non sono stata aperta immediatamente con i miei essendo che volevo essere sicura di quello che stessi facendo. Dal momento in cui sono stati messi alla luce di questa relazione, hanno immediatamente rifiutato, non hanno neppure voluto conoscerlo o almeno parlarli perché scoprire alcune cose di lui. Ora stiamo vivendo una relazione all’oscuro di tutto, essendo che non voglio altro stress, ma allo stesso tempo sia io che il mio ragazzo stiamo molto male per questa situazione, specialmente lui. Potete aiutarmi per favore.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve Chiara, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo quanto possa essere difficile convivere con questa situazione riportata. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi e disfunzionali che mantengono in atto la sofferenza impedendole il benessere desiderato.

Ritengo altresì utile un approccio EMDR al fine di favorire la rielaborazione del materiale connesso con la genesi della sofferenza in atto.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL