Problemi con una madre comandante

MARIA

Buongiorno, è un po' lunga da spiegare ma ci provo. Ho sempre avuto problemi con mia mamma perche' vuole essere la padrona delle persone vi dico degli esempi.. ero fidanzata e aveva sempre da ridire andavo a lavoro e lei era a casa e voleva prima che mi facessi i servizi a casa e poi che andavo a lavoro se ritardavo da lavoro mi buttava il cibo perche' diceva che mi dovevo muovere poi è arrivato il momento in cui mi son sposata una relazione più di 10 anni e poi 2 di matrimonio e lei vuole comandare a casa mia dice che lei è la mamma ed è la padrona e lei ordina di fare un figlio che tutte le genti amiche e ecc sue tengono nipoti e lei no gli ho spiegato più volte che è una cosa intima e personale che sto bene ansi stiamo bene e ce la dobbiamo sentire noi, ho provato in tutti i modi a riallacciare rapporto con lei ma dopo quest'ultima basta. Mi vuole a casa sua solo per i suoi p****i comodi per farle i servizi e se mi siedo a prendere un caffè mi dice che sei venuta a fare.....ma è una mamma o no ....io di questa cosa non ci soffro perché ho mio marito e la famiglia di mio marito vicino. Ma voi psicologi come la vedete questa situazione????? solo questo vorrei sapere

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo quanto possa essere difficile convivere con questa situazione riportata. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.

Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi e disfunzionali che mantengono in atto la sofferenza impedendole il benessere desiderato.

Ritengo altresì utile un approccio EMDR al fine di favorire la rielaborazione del materiale connesso con la genesi della sofferenza in atto.

Resto a disposizione, anche online.

Cordialmente, dott FDL