Dott. Andrea Bottai

Dott. Andrea Bottai

Psicologo, Psicoterapeuta

Disturbo ossessivo compulsivo

Salve a tutti, vi scrivo Perchè da circa due anni soffro di disturbo ossessivo compulsivo, in realtà ne soffro sin da quando ero bambina, ma a quei tempi si manifestava in altri modi.

Ho già scritto tempo fa per chiedere un parere in quanto il mio disturbo ossessivo compulsivo è un doc da pedofilia e quindi ho paura di essere anch’io una persona orribile e schifosa.
Premetto che non vado da nessun psicologo nè privato (per motivi economici) nè pubblico (perché ho paura di trovare qualcuno non competente che mi butta ancora più giù.

Scrivo perché vorrei essere rassicurata anche se so già che essere rassicurati non è il metodo giusto per superare il doc, ma il mio dubbio è troppo forte e credo che necessita di una rassicurazione.

Si tratta di una cosa che mi è successa mesi fa e se fino a qualche giorno fa ero tranquilla in merito a questo episodio, ora l’ansia è tornata e con lei tutti i dubbi.

Spiego in poche parole cosa mi è successo.
Soffrendo di doc da pedofilia, ho sempre paura di essere una persona che è in grado di fare cose orrende.
Aggiungo anche che ho una sorella più piccola che ha 10 anni e lei dorme accanto a me nella stessa stanza (in due letti separati).
Una sera, mentre pensavo alle mie solite paure, mi assale un dubbio tremendo, inzio a pensare e se fossi davvero una pedofila?
E se fossi in grado di fare qualcosa di brutto anche a mia sorella e così come a lei a qualsiasi altro bambino?.
Da lì il panico.
Inizio a pensare a come si comporterebbe un pedofilo, a cosa farebbe e arrivo alla conclusione che un pedofilo forse non va dritto al punto, ma divide la sua attività in due parti: una prima parte dove magari cerca di avvicinarsi al bambino e quindi toccargli anche solo le mani o io viso, per poi passare ad altro.
E quindi li parte la compulsione mentale che mi diceva vuoi vedere come ti mostro che anche tu sei in grado di fare questo?
Se riesci a toccare le mani di tua sorella (che per altro dormiva) allora vuol dire che saresti in grado di fare anche altro, senza farlo ovviamente.
Ho provato a toccare le mani di mia sorella per vedere se fossi in grado di farlo, e quando sono riuscita a toccare le sue mani mi sono sentita malissimo.
Aggiungo che se non ricordo male le ho solo sfiorate per 4 volte (Perchè il mio doc mi porta anche a ripetere le mie compulsioni mentali e fisiche per un numero di volte precise).
Quando sono riuscita a fare questo sono caduta in un’angoscia profonda e se prima mi ero tranquillizzata pensando al fatto che non avevo fatto nulla di male e che era solo un test che per altro riguardava solo il toccare le mani, ora sto di nuovo male perché penso al fatto che se sono stata in grado di mettere in atto questa prima parte che mette in atto anche un pedofilo allora sono in grado di fare anche il resto, anche se non l’ho fatto.
E poi penso ok li non ho fatto nulla di male, ho solo sfiorato le sue mani.
Ma se avessi fatto altro?
E poi ancora e se non ricordo di aver fatto qualcos’altro?.

Ecco, questo è ciò che ho scritto anche su quell'altro sito dove è stata respinta la mia domanda.
Spero che qui, io riesca a trovare conforto nelle parole di qualcuno dato che sono veramente a pezzi.

Vi ringrazio per l'attenzione.

Ciao il tuo DOC è un disturbo grave e devi farti curare. La pedofilia invece non ce l'hai perché i pedofili non hanno proprio i dubbi che hai te, sono convinti della correttezza di quello che fanno. Tuttavia il fatto stesso di cercare risposte al tuo dubbio lo alimenta perché ne sancisce la fondatezza. Il meccanismo è: se io cerco risposte vuole dire che il dubbio è lecito. Quindi il tuo dubbio nasce dal DOC e la sua cura sarebbe non cercare risposte. Questo però non sei in grado di farlo, per questo ti devi fare aiutare da una psicoterapia.

Cari saluti.

Dott. Andrea Bottai

domande e risposte

Dott.Andrea Bottai

Psicologo, Psicoterapeuta - Firenze

  • Attacchi di Panico
  • Anoressia nervosa
  • Bulimia nervosa
  • Disturbo ossessivo compulsivo
  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi sessuali
CONTATTAMI