Il mio approccio

Nell'ambito della mia attività clinica e di promozione della salute psico-fisica seguo prinicipalmente l'approccio umanitico (fenomenologico-esistenziale), pur coniugando elementi provenienti da altri paradigmi (psicodinamico, cognitivo-comportamentale, sistemico-relazionale, psico-corporeo) in un ottica di massimizzazzione dell'efficacia dell'intervento.

 

E' per me più importante la centratura sui bisogni della persona di qualsiasi lente attraverso la quale osservarla.

 

Credo fortemente in termini di efficacia clinica e di crescita personale nel:

  • Ascolto profondo e rispettoso del vissuto dell'altro;
  • Capacità di ogni persona di entrare in contatto con se stessa e di autodeterminarsi in modo funzionale se posta nelle condizioni facilitanti per farlo;
  • Fiducia nelle risorse presente in ogni persona.