Il mio approccio

L'approccio che utilizzo nella mia attività professionale di psicoterapeuta è quello dell'Analisi Transazionale, una teoria della personalità e un modello di psicoterapia articolato e complesso.

L'Analisi transazionale aiuta la persona a riprendersi il potere e la responsabilità della propria vita e delle proprie scelte e lo fa attraverso un linguaggio accessibile alla persona che chiede aiuto e grazie a delle tecniche di lavoro valide e appropriate al bisogno presentato dalla persona in terapia.

Fulcro e strumento di lavoro dell'Analisi Transazionale è la relazione che si instaura tra paziente e terapeuta, persone alla pari con competenze diverse e specifiche: il paziente è colui che meglio conosce se stesso e la propria storia di vita e il terapeuta è colui che, grazie alle proprie competenze e alla propria formazione, ha l'opportunità di accompagnare l'inidividuo in un percorso di crescita e trasformazione, volto al raggiungimento di ciò che desidera ottenere o cambiare nella propria vita.

Uno degli aspetti per me più importanti dell'Analisi Transazionale, ai fini del lavoro terapeutico, è l'attenzione alla persona e a ciò che accade dentro di essa, da una parte, e, dall'altra, la relazione tra paziente e terapeuta che si accordano rispetto alle mete e agli obiettivi della terapia, definiti in base a ciò che la persona vuole raggiungere o modificare.

Uno dei principi filosofici cardine dell'Analisi Transazione è l'Okness: ognuno di noi va bene così com'è nella sua essenza, quello che può decidere di cambiare, perché lo fa soffrire, è il proprio comportamento.