Il mio approccio

L'approccio cognitivo-interazionista propone metodi e tecniche, riferibili ai modelli cognitivo strategico e narrativo, riconducibili ad una cornice cognitivista e costruzionista. Il modello configura comportamenti e stati mentali problematici come tentativi disfunzionali, messi in atto dalla persona, di adattamento al contesto socio-culturale, psico-relazionale e situazionale di riferimento. Si mette in discussione pertanto l'idea che "il problema" si collochi "nella testa" della persona ma che sia più propriamente riconducibile ad esperienze familiari, sociali e collettive 

In tal senso si propone una prassi operativa funzionale alla ridefinizione e modificazione del sistema di costruzioni socio-relazionali e dei costrutti personali. Quei costrutti che sono divenuti generatori di un'organizzazione mentale e comportamentale non più sufficiente a soddisfare i bisogni personali e a realizzare un'adeguato livello di benessere.