Il mio approccio

Non stabilisco il mio approccio terapeutico prima di conoscere il paziente, soprattutto per la possibilità che ho di perfezionarlo in base alle necessità e ciò mi è possibile per le diversificate competenze professionali acquisite.

ad esempio potrei aver bisogno di incontrare una persona con un approccio individuale per una presa in carico psicodinamica del Ciclo di Vita, oppure essere contattata da persone che necessitano di interventi di coppia condotti con i protocolli della psicoterapia Sistemico-Relazionale o anche genitori che mi affidano i loro figli minori che tratterò con la psicoterapia infantile con paralleli incontri con la mamma e con il papà per individuare blocchi traumatici ed elementi verosimilmente presenti nelle reti cerebrali del bambino. Ho rilevato negli ultimi anni la validità della psicoterapia con EMDR che utilizzo come asso nella manica per il grande supporto che riesce a fornire al paziente e per la velocità nell'ottenere la riduzione eppoi la totale scomparsa dei disturbi.

Il trattamento psicoterapeutico con EMDR accede ai ricordi di esperienze traumatiche responsabili dei problemi clinici nell'attualità di quell'individuo; utilizza i movimenti oculari e/o una stimolazione tattile alternata per riattivare i processi di elaborazione eliminando il conivolgimento emotivo doloroso.

L'EMDR è riconosciuto metodo evidence based dal nostro Ministero della Salute e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per il trattamento dei disturbi post traumatici.