Ho un figlio di 15 anni violento e aggressivo. Come posso aiutarlo?

Da circa 2/3 anni vivo in una situazione da incubo.. ho un figlio (15 anni appena compiuti) che pian piano sta rendendo la vita familiare un incubo.
Molto intelligente e capace, in questi anni si è dimostrato ottuso, insofferente e indifferente.. Ha un rapporto difficile con il padre e questo ha ulteriormente peggiorato tutto.. parolacce, minacce, ma anche insulti, spinte .. con il padre sono arrivati più volte alle mani e io sono disperata. Inutile essere di polso, inutile arrabbiarsi o mantenere la calma.. così come punirlo o cercare di parlare. Inutile.. le sue esplosioni di rabbia spesso scaturiscono da futili motivi.. Ma è incontrollabile.. non sente ragioni e siamo noi colpevoli di ogni cosa. Si arrabbia anche con il fratello minore, che oltre ad essere ricoperto di insulti quotidianamente, è anche vittima di ogni dispetto. Ne è sempre stato geloso. E sottolineo in maniera insensata..Lui tra i due è quello che ha ricevuto di più.. è vero però che il fratello ( ha 11 anni) essendo più dolce e ubbidiente viene giustamente ripreso raramente ..
Io non so davvero più cosa fare..
Le offese sono irripetibili e le minacce spaventose.
Mi chiedo se una terapia può essere un valido aiuto
O se debba rivolgermi alla polizia per salvaguardare la nostra incolumità.
Ho bisogno di un vostro aiuto.
Grazie

Domanda posta da SONIA (47 anni)

La mia risposta

Cara Sonia, mi sembra di capire  che suo figlio stia urlando a gran voce la sua rabbia, che da come descrive sta prendendo forme ingestibili. Evidenzia un alto livello di aggressività e la fatica che fate nel gestire tali dinamiche. Per rispondere alla sua domanda penso che una psicoterapia sia assolutamente un valido aiuto, e una "terapia familiare" potrebbe aiutare tutto il nucleo a trovare delle soluzioni per affrontare il disagio che state vivendo in questo periodo. 

Tutti gli Articoli & Risposte