Il mio approccio

Si definiscono "consulenze in tempi brevi" le modalità lavorative che prevedono uno specifico numero di sedute entro le quali un problema, anche grave, deve trovare uno sblocco significativo. Di solito si recita che "all'interno di 10 sedute, un problema (anche grave) dovrà essere dichiarato "significativamente sbloccato".

"Entro" 10 sedute non vuol dire che si tratta di "pacchetti da 10 sedute"; vuol dire che lo "sblocco significativo" potrà avvenire anche alla terza, seconda o prima seduta.

 

Le psicoterapie brevi, di matrice interazionista/strategia/cognitiva possono apparire, a qualcuno che ha avuta lunghe e dolorose esperienze di "calvari psichiatrici", inverosimili e pretenziose. Si tratta tuttavia degli approcci più recenti e più evoluti, non magici ma solo più aggiornati.

Per la stessa ragione, le psicoterapie brevi di matrice interazionsta/strategica/cognitiva, non risentono della "critica della profondità", credenza per la quale "per risolvere un problema grave e di lunga durata c'è bisogno di una terapia lunga e pesante". Le consulenze in tempi brevi sono semplicemente efficaci e per raggiungere l'efficacia si autoimpongono il vincolo delle 10 sedute.

Le psicoterapie in tempi brevi non prevedono "periodi di prova per vedere se è possibile lavorare", non si aspettano di misurare "lievi migioramenti" dopo un anno, non necessitano di parlare dell'infanzia o di evocare lontani ricordi. Puntano alla risoluzione del problema.

Recensioni (1)

Carlo 30/09/2019 Paziente verificato

Ho conosciuto il dott. Consiglio due settimane fa e sono contento di poter scrivere due righe per consigliarlo. Ascolto, domande importanti e soprattutto... il mio problema è già quasi del tutto superato. (ansie e attacchi di panico). Avevo già avuto un'altra esperienza di psicologo ma quando ho conosciuto il Dott. Consiglio mi sono detto "ah, è così che dovrbbee fare uno psicologo. Consigliatissimo. Grazie Doc.
Risposta dal Dott. Antonio Consiglio:
Grazie Carlo