logo
Dott. Giovanni Tempesti

Psicologo, Psicoterapeuta

Dott. Giovanni Tempesti

leggi (1)

Dott. Giovanni Tempesti

Psicologo, Psicoterapeuta

  • Poggibonsi
  • Siena
  • consulenza online

Come far rispettare le regole ai bambini?

Buongiorno premetto che ho un bambino di 4 anni estremamente competitivo e per l'effetto aggressivo, la mamma non riesce a contenerlo più di tanto, spesso è necessario contenerlo letteralmente fisicamente, ieri durante il pranzo ho ripreso per l'ennessima volta mio figlio perchè giocava con le macchinine sul tavolo e perchè non riconosce alcuna autorità probabilmente è colpa nostra, genitori e nonni, sta di fatto che ad un certo punto esasperato gli ho fatto presente che se non si responsabilizzava e non rispettava alcune regole in futuro se la sarebbe dovuta cavare da solo perchè non doveva fare affidamente su di me e che doveva tenere a mente queste parole......alchè la sua risposta è stata che tanto io sarei volato in cielo!!! Mi sono contenuto e sono riuscito a non prenderlo a schiaffi e quindi mi sono limitato a togliergli le macchinine dal tavolo e intimargli di concludere il pranzo, tuttavia una frase del genere ai miei genitori io non me la sono mai neanche sognata. La mia conclusione e che è stato eccessivamente coccolato e troppo viziato,e che nel prosegui sarò ben felice di applicare le tecniche educative degli anni 70 con cui sono cresciuto, questo da profano e non essendo competente quindi chiedo un consiglio in questo senso. Grazie

Buonasera Walter, comprendo la sua rabbia di fronte a tali comportamenti. Quando fa riferimento alle difficoltà della madre nel contenere vostro figlio ed allo stesso tempo a menzionare i nonni dobbiamo ricordarci sempre quanto sia utile che ogni membro della famiglia estesa debba far parte di un "team" e questa squadra deve avere le stesse regole. I figli percepiscono la pur minima differenza nell'appliccazione delle regole e nella "falla" che si crea nel sistema educativo i figli "alzano il tiro e mettono alla prova i genitori o i nonni comportandosi spesso in modo non adeguato. Personalmente lavoro molto con le famiglie e mi sono occupato spesso di tali problematiche che sono state affrontate in un contesto in cui si ha modo di visionare le interazioni che avvengono nella famiglia stessa e, quando necessario, si lavora per ritrovare il giusto equilibrio.
Con la speranza di aver offerto una risposta che cercava, se pur breve, colgo l'occasione per porgerle distinti saluti.

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.Giovanni Tempesti

Psicologo, Psicoterapeuta - Siena

  • Consulenza e Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Sostegno alla separazione della coppia coniugale
  • Psicoterapia della famiglia con adolescenti
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Sostegno alla genitorialita'
  • Nevrosi
  • Ansia da prestazione e disfunzione erettile
  • Attacchi di Panico
  • Autolesionismo e Rischio suicidario
  • Consulenze tecniche separazione-divorzio o annullamento
  • Supporto Psicologico Online
  • Valutazione e consulenza psicodiagnostica
CONTATTAMI