Il mio approccio

La terapia psicoanalitica si fonda su un'attenta esplorazione del paziente e delle sue problematiche, su un'analisi profonda della vita del soggetto, dei suoi pensieri, malesseri, dolori, emozioni e percezioni per scoprire insieme al paziente le reali motivazioni della sua sofferenza. 

ll terapeuta aiuta il paziente ad esprimere i suoi sentimenti, a portar fuori emozioni positive ma anche negative, sensazioni piacevoli ma anche sgradevoli, a raccontare la propria percezione di sè e degli altri, dei suoi rapporti amicali e famigliari. 

Il lavoro del terapeuta consiste nel cercare di approfondire la sintomatologia portata in seduta dal paziente ma successivamente aiutare il soggetto ad entrare in contatto con le sue parti più nascoste, quelle non superficiali, quelle che non raggiungono la consapevolezza del soggetto ma che sono fondamentali nel percorso terapeutico. In questo modo il paziente riflette su se stesso, si definisce e con l'aiuto del terapeuta avviene una sistematica esplorazione di tutti quegli aspetti di sè che emergono nella relazione con il terapeuta. 

Proprio la presa di coscienza da parte del paziente di questi pensieri permette la risoluzione della sintomatologia portata inizialmente in seduta che è stata nel corso della terapia approfondita ed esplorata per poi arrivare a dare a tutto un significato ed un senso.