Dott.ssa Alessandra Bolognesi

Dott.ssa Alessandra Bolognesi

Psicologo, Psicoterapeuta

Come riconoscere i legami familiari malati

I legami familiari dovrebbero essere qualcosa di unico, di speciale, che niente e nessuno possano rompere.

Purtroppo non è sempre così e a volte prendere le distanze da alcuni familiari, è un bene, anche se questo non significa eliminarli indefinitamente.

Non bisogna compromettere la propria salute mentale, emotiva o fisica al fine di tollerare un membro della famiglia “tossico” e per tossico intendiamo naturalmente, velenoso, dannoso, nocivo.

 

Come riconoscere i parenti “tossici”?

1- Giudicano tutto

La critica costruttiva è sana, ma le critiche persistenti e ingiustificate possono deteriorare l’autostima

 

2- Si nutrono dei vostri drammi

 Vi è mai capitato di rivolgervi ad un membro della vostra famiglia per avere un consiglio personale?

Di condividere un momento di grande vulnerabilità con qualcuno che pensavate degno di fiducia ?

Ebbene allora vi sarà capitato poi di notare come tutti nella vostra famiglia, compreso un lontano cugino in Ungheria che non avete mai incontrato, fossero a conoscenza del vostro segreto.

 

3- Negano l’evidenza

Affermano con veemenza di non aver mai detto o fatto qualcosa di male, anche se voi e tutti gli altri sapete bene che sta mentendo.

 

4- Vi cercano solo quando hanno bisogno di qualcosa

 Spesso vi si rivolgono per ricevere un aiuto, un consiglio, un conforto emotivo, ma se dovesse capitare a voi di averne bisogno, rifiuteranno di aiutarvi con una scusa o sfrutteranno la situazione contro di voi.

 

5- Manipolano le vostre emozioni

Vi attaccano, urlano e vi insultano, ma quando si vedono ignorati, tornano alla carica con moine e lodi e vi convinceranno a ricucire il rapporto. Sono i parenti manipolatori, i peggiori.

Se qualcuno nella vostra famiglia presenta uno o più di questi comportamenti “tossici”, fate attenzione: mettono a repentaglio la vostra salute mentale.

Le relazioni tossiche in generale e con i membri della propria famiglia in particolare, possono svuotarvi emotivamente, il che può influire sul benessere mentale generale.

Non dovreste accettarlo come uno status quo.

Ma in molti casi la soluzione migliore è rimuovere completamente l’individuo tossico dalla vostra vita.

Purtroppo trattandosi di parenti, non è affatto facile, perché prevede conflitti emotivi importanti.

Quando le situazioni però, si deteriorano al punto di rendere la vostra vita impossibile, questa linea di condotta va adottata con forza, decisione e coraggio.

 

articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web