Ho conosciuto un uomo che per la prima volta dopo la separazione mi ha fatto rivivere

Ciao a tutti, è la prima volta che entro in un forum, ma mi sento davvero in difficoltà….sono separata da 2 anni e mezzo, separazione difficile e sofferente come tutte credo, ma ho affrontato tutto da sola, con i miei due figli che hanno sofferto ma che ora stanno bene…il mio ex si è rifatto una vita e convive da un anno ed io dopo aver ritrovato la mia serenità con tanta fatica, 6 mesi fa (oggi anniversario) ho conosciuto un uomo che per la prima volta dopo la separazione mi ha fatto rivivere, battere il cuore e mi ha dato tutto ciò che ho sempre desiderato, mi ha preso di testa…tra noi va benissimo stiamo bene insieme, è venuto a casa mia, ha conosciuto i miei figli, una persona seria, un imprenditore molto impegnato ma che mi ha dedicato tanto tempo anche se abitiamo ad un’ora di distanza…la nota dolente??? Esiste purtroppo….all’inizio mi disse che viveva solo da tre anni, mi ha portato a casa sua parecchie volte, ho capito che non la ama più e la sua storia è finita ma in realtà ho saputo che legalmente è ancora sposato….questa cosa mi fa stare male, non mi fa sentire apprezzata, perchè se sono davvero importante per lui dovrebbe chiudere con il passato, a mi avviso, lui invece dice che ha un blocco perchè molto protettivo con la sua famiglia, e dato che sua moglie ha avuto problemi seri di salute, non vuole essere lui a fare il primo passo e cmq non ha voglia di affrontare litigi e ricatti economici….dice che ha bisogno di più tempo, anzi, più gli ricordo questa cosa, e più scappa….il mio enigma è questo…mi starà prendendo in giro, starà traccheggiando per farmi stancare oppure davvero un uomo, tra l’altro imprenditore, può avere questo blocco con il quale rischia di perdere me? Vi ringrazio se qualcuno mi darà il suo parere………

Gentile Cinzia, chiedo scusa in anticipo se il mio parere potrebbe risultare poco gradito in quanto, reduce da una sofferta separazione, Le si sta presentando ora l'opportunità di ricrearsi una relazione appagante che non vorrebbe assolutamente perdere. D'altronde però mi sembra che il rapporto così impostato, rischi di essere progressivamente deteriorato dalle richieste che inevitabilmente lei sarà costretta a fare. Se quest'uomo necessita di più tempo, secondo me gli andrebbe concesso ma rinviando la frequentazione a quando avrà chiarito la situazione con sua moglie. Non credo sia animato da cattive intenzioni, pur essendo un impegnato imprenditore credo tuttavia abbia bisogno, in questo specifico caso, di essere aiutato a responsabilizzarsi nell'unico modo che lo metterebbe difronte al bivio di una vera e propria scelta. Resto a disposizione per ulteriori approfondimenti.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web