Qualche consiglio per stress e ansia

Buongiorno a tutti,
Avrei bisogno di un consiglio…e cercherò di essere più veloce possibile per esporre il mio problema.
Sono in cura da uno psicoterapeuta cognitivo-comportamentale da poco meno di un anno..
Tutto è iniziato dopo un improvviso malore di mio papà durante il 2” lockdown..da lì non riuscivo più a dormire la notte, se lui si allontanava io avevo crisi di ansia fortissime, pianti e attacchi di panico. Con la terapia (senza farmaci) questo è migliorato ma comunque non riesco a dormire la notte, e sempre qualche ansia anche se non sfocia in attacchi di panico per cui evito ogni tipo di situazione che possa crearmi ansia per cui mi sento incapace.
Faccio un lavoro che non mi piace e che mi procura molto stress e ansia, mi sento la testa “pressata” nella parte frontale e questa sensazione quando mi viene ci mette giorni ad andarsene e accade soprattutto il lunedì.
La terapia ha avuto ottimi risultati inizialmente soprattutto sui sintomi dell!’ansia e degli attacchi di panico ma ora sembra essere in fase di stallo.
Mi chiedevo se fosse normale oppure secondo voi sia il caso di cambiare.
Grazie a chi risponderà !

Buongiorno,

Credo sia normale, in un primo momento si affrontano i sintomi, poi si fa  un lavoro sulle altre difficoltà. Sui disagi, sulle risorse che può attivare.

Per sciogliere alcuni nodi ci vuole un po'più di tempo, ma è da lì che si possono scoprire anche delle capacità a noi sconosciute.

Abbia fiducia nella sua psicoterapeuta e condivida con lei i suoi dubbi, sarà un momento importante e che potrebbe farle capire molto.

Grazie

 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web