Dott.ssa Astrid Giordano

leggi (1)

Dott.ssa Astrid Giordano

psicologo e psicoterapeuta psicodinamica

Paura di non riuscire ad avere rapporti con il mio ragazzo

Buongiorno, dopo aver navigato un po’ ho trovato questo sito e spero mi possa aiutare a capire meglio come risolvere il mio problema. Io e il mio ragazzo stiamo insieme da 5 anni e dopo negli ultimi 2 abbiamo iniziato ad avere problemi. Premetto che io non sono mai stata una “grande maniaca del sesso”: non sento il bisogno impellente di farlo ogni 5 minuti. Avendo una relazione a distanza mi sono sentita sotto pressione (“quando ci vediamo dobbiamo farlo per forza”) , ciò mi ha portato ad avere rapporti anche contro voglia. Risultato: mi sono fatta male e in me si è insinuata la paura del fare sesso per via del dolore. Ne ho parlato con il mio ragazzo che anche lui si è scusato. Abbiamo cercato di andarci piano. Ciò si è sommato al fatto che io già da prima non provassi molto piacere nell’avere rapporti e questa cosa non ha fatto altro che peggiorare la situazione. Il mio ragazzo ha dato la colpa alla mia scarsa conoscienza di ciò che mi piacesse è un po’ aveva ragione. Allora ho iniziato a scoprire me stessa è quello che mi piace e qualche passo avanti l’ho fatto. Purtroppo, quando mi ritrovo nella situazione reale, in me si insinua il dubbio “e se non ci riesco? E se non ci riuscirò MAI?”. Allora mi blocco di nuovo e non riesco a fare nulla. È passato molto tempo e il mio ragazzo, inizialmente paziente, ha iniziato a stufarsi. Visto che non riesco da sola, volevo sapere a quale esperto dovrei rivolgermi. Grazie mille a chiunque vorrà leggere questo tema

Gentile utente, come lei stessa ha correttamente evidenziato nella sfera dell'intimità sessuale, il contributo più importante è quello dato dalla nostra mente. Per tale motivo la paura di non riuscirci, le insicurezze e i cattivi pensieri rendono al nostro corpo impossibile rilassarsi e godere a pieno di un rapporto. Penso tuttavia che, aldilà dello specifico problema che si sta presentando con il suo ragazzo, possa essere buono per lei esplorare attraverso un percorso di psicoterapia, i significati e i vissuti che l'intimità le provoca e che forse sono alla base delle sue difficoltà. Si ricordi infatti che le difficoltà nella sessualità solo qualche volta appartengono alla sfera corporea, e molto più frequentemente a quella psichica. 

 

Un caro saluto

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaAntonella Lauretano

Psicologa, Psicoterapeuta - Siena - Grosseto

  • Disturbi psicosomatici
  • Terapia familiare
  • Psicoterapia di coppia
  • Psicoterapia sitemica-relazionale
  • Disturbi d'ansia
  • Psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
visita sito web