Madre rabbiosa ed evitante

Salve a tutti, ho un rapporto complicato con mia madre, preciso che da piccola sia lei che mio padre mi hanno lasciata per 30 anni a casa dei miei nonni, loro litigavano sempre e hanno divorziato. Mia madre ha un carattere aggressivo, ipercritico, provocatorio, non è capace di dare e dimostrare affetto, ha solo pretese. Da 10 anni purtroppo vivo con lei ho cercato di costruire un rapporto mai avuto ma non è possibile. Non fa altro che denigrarmi, accusarmi e buttarmi fuori di casa, io non riesco ad andare a vivere da sola perchè ho un lavoro precario e non riesco ad affittare o ad acquistare una casa e devo sopportarla in attesa di riuscire ad andare via. In tutto ciò però non intende aiutarmi economicamente, lei soffre di depressione e grande ansia, vuole avere tutto sotto controllo. Davanti a me ha detto allo specialista che è stato causato per la maggior parte da me perché da piccola ho avuto gravi problemi di salute e le ho dato motivi per avere ansie. Insulta ed aggredisce, dice che nessuno mi sopporta, che io valgo zero, e non è facile praticare con lei l'estinzione perchè provoca ed offende in modo pesante. La mia autostima non viene toccata dalle sue parole perchè io so che è lei il problema ma conviverci è diventato impossibile e peggiora sempre di più. La cosa che fa più male è che io non capisco come una madre possa essere così cattiva con l'unica figlia che ha...Grazie per l'attenzione.

Domanda posta da FRA (45 anni)

La mia risposta

Cara Fra

sento molto il dolore nelle parole che scrive. Avere un rapporto conflittuale con la madre può essere molto frustrante, ma credo in questo caso specifico che non sia in alcun modo lei il problema, 

ha scritto che sua madre soffre di ansia a depressione quindi credo sia opportuno che la stessa possa intraprendere un percorso psicoterapico. 
rimango a sua completa disposizione 

Barbara Iurato- Psicologa Psicoterapeuta in formazione 

Tutti gli Articoli & Risposte