Dott.ssa Barbara Matrisciano

Dott.ssa Barbara Matrisciano

Psicologo, Psicoterapeuta

Alzarmi dalla sedia ma mi sembra cosi complicato.

Salve a tutti,sono una ragazza di 23 anni e da un po' di tempo,non so neanche da quanto, non ho voglia di fare niente, non sto vivendo una situazione molto facile, mio babbo si è ammalato, questo mi rende molto triste.Abito sopra casa dei miei suoceri e mia suocera vuole manovrare la mia vita e mi sminuisce sempre e io mi sento impotente, il mio ragazzo mi nasconde sempre piu cose e non riesco a capire perche e vivo in un posto dove non c'è niente,quindi sto tutto il giorno chiusa in casa, e tutte queste cose per me sono una scusa della mia pigrizia,so che non è per questo che non ho voglia di fare niente ma è come se volessi giustificarmi con me stessa, non ho voglia di fare i lavori a casa ne di prendermi cura di me stessa,l'unica cosa che faccio volentieri è prendermi cura di mio figlio e ho tanta paura che la mia pigrizia possa riscuotersi negativamente su di lui,ha solo 7 mesi.Mi sento profondamente sola ,non ho nessuno con cui sfogarmi,le mie amiche abitano molto lontano. È come se mi accontentassi della consapevolezza di essere pigra. Non so che cosa fare,come comportarmi,basterebbe che mi alzassi dalla sedia ma mi sembra cosi complicato.. non voglio vivere cosi, non voglio per mio figlio ne per me. Mi sento molto frustrata e triste,è una situazione completamente estranea a me, io non ero cosi ed è come se mi perdessi in un bicchier d'acqua. Non voglio che la vita decida per me ,ma è come se io fossi inerme e incapace di decidere.

Cara Olivia,

sta attraversando un momento difficile nella sua vita dovuto alla malattia del padre ma anche e soprattutto alle nuove esigenze, come prendersi cura di suo figlio e occuparsi della casa e del marito, che un cambiamento come la nascita di un figlio comporta. A mio parere lei non ha affatto un problema di pigrizia ma ciò che lei lamenta è compatibile con una depressione post-partum. Oltretutto questa condizione è caratterizzata anche dalla perdita di autostima, sfiducia in sè e negli altri, difficoltà a reagire e da tanti sensi colpa che sottolineo "immotivati", proprio perchè causati da cambiamenti ormonali e psicologi. Per questo le consiglio di non restare sola ma di farsi subito aiutare, sono molte le donne che vivono nella sua stessa situazione ed è importante rivolgersi presso un consultorio nella sua zona o presso degli psicologi-psicoterapeuti che le possano offrire il sostegno di cui necessita e la possano aiutare a riprendere in mano la sua vita.

Se desidera sono disponibile ad essere contattata, ricevo a Rimini centro.

 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web