Dott. Carlo Enrico Livraghi

leggi (3)

Dott. Carlo Enrico Livraghi

Psicologo, Psicoterapeuta E.M.D.R. , Consulente di parte

Accettazione di un evento successo

Buonasera,
Mi trovo qui a parlare di una situazione in cui mi trovo a causa di un’azione che ho fatto che non avrei mai voluto fare.
Ero felicemente fidanzata con il mio ragazzo da un anno e sembrava essere tutto perfetto.
Ad una serata ho bevuto molto tanto da non ricordare nulla di tutta la notte. Ho scoperto successivamente, grazie ai racconti di amici e ad alcuni flash che la mia mente ha ricordato o creato, di essere stata infedele con due ragazzi. Io non riesco a capacitarmi di questa azioni perché sono tuttora realmente innamorata del mio ex fidanzato nonostante siano ormai passati 3 mesi dall’accaduto. Io sono sicura di non aver provato e di non provare nulla per quelle persone con cui sono stata infedele. È realmente possibile che un abuso di alcol porti ad annebbiare il cervello e permettere al corpo di fare qualcosa che non si vorrebbe?
In questi mesi stavo affrontando un periodo molto difficile per problemi non riguardarti la mia relazione, può essere vista come una sorta di sfogo per la prigione di problemi in cui mi sentivo di vivere? Purtroppo non riesco a superare questo avvenimento perché, non avendo ricordi, non so perché l’abbia fatto e cosa sentissi in quel momento. Continuo giornalmente a farmi domande per cercare di trovare una ragione che mi possa far accettare il perché sia accaduto. La verità è che io non riesco a capire cosa mi sia passato per la testa quel giorno e ciò mi spaventa, non ho potuto avere il controllo di me stessa e delle mie azioni. Ho realizzato come nella mia vita mancasse una componente fondamentale, il parlare con le persone ed esporre i miei problemi. Anche nella relazione che avevo, per quanto fosse perfetta e mi trovassi bene, purtroppo non riuscivo a condividere i miei problemi e cercare aiuto nel mio partner. Può essere stato tutto ciò la causa di “aver distrutto” tutto in quella notte? Può essere stato un gesto che mi abbia portato ad aprire gli occhi per capire come affrontare la vita? Ora sto molto meglio per quanto riguarda i miei problemi che avevo inizialmente perché finalmente ho avuto il coraggio di affrontarli e di conviverci. Questo gesto che è stato positivo da un lato, ha però distrutto tutta l’idea che avevo di me stessa e tutti i miei principi in cui credevo. La cosa che più mi fa male è aver distrutto ciò che la persona che amo credeva di me. Mi dispiace che ora io venga vista solo in veste di quella notte quando io sono tutt’altro che questo. Ho sbagliato quella notte come ho sbagliato a vivere la mia vita precedentemente ma ora so come sono fatta. A questo punto mi chiedo, è meglio lasciar che sia una parte della mia vita passata e sbagliata o cercare da questo errore di ricostruire un rapporto sano con quello che è il mio attuale ex fidanzato?

Gentile Maria, il consiglio che posso darle è comunque quello di affrontare i problemi che già sta gestendo, immagino con quanta fatica, con un collega psicologo psicoterapeuta; valore aggiunto sarebbe che lei cercasse qualcuno che sia specializzato/a in EMDR. Può trovare l'elenco dei colleghi abilitati sul portale ufficiale di EMDR Italia, nella sezione terapeuti. Questa specifica non toglie nulla agli altri colleghi ma aggiunge una tecnica molto utile in questi casi. Le auguro in ogni caso e certamente lo farà, di trovare la soluzione che cerca. È difficile rispondere senza ulteriori dettagli e al di fuori di un vero contesto terapeutico. Ma lei ha già individuato alcuni punti, a mio avviso, molto importanti e sono molto ottimista per l'epilogo. 

domande e risposte

Dott.Carlo Enrico Livraghi

Psicologo, Psicoterapeuta E.M.D.R. , Consulente di parte - Arezzo - Perugia - Lecce

  • Assistenza a genitori e figli nelle situazioni problematiche di coppia
  • Psicoterapia familiare
  • Attacchi di Panico
  • Consulenza e psicoterapia individuale e di coppia
  • Dipendenza affettiva
  • Difficoltà di apprendimento scolastico 0-10 anni
  • EMDR
  • Ansia
CONTATTAMI