Come bisogna comportarsi con dei genitori egoisti?

Salve, mi chiamo Andrea, studio scienze politiche e ho una grandissima passione per il teatro. Ho un bellissimo compagno che mi adora e mi sprona su tutto. Sono qui per chiedere un consiglio sui genitori egoisti. Sin dall'infanzia e adolescenza, ho avuto un buon rapporto con i miei genitori, soprattutto con mia madre, raccontavo sempre tutto. Dopo il diploma, i miei genitori sono cambiati, soprattutto per l'aspetto caratteriale. Mia madre non ha sopportato il fatto che mi sia iscritto all'università, pure mio padre. Avrebbero voluto che dopo il diploma avessi subito lavorato. Non mi pagano gli studi, vivo con loro, ma si litiga spesso. Mia madre non dimostra nulla, ha solo occhio per mio fratello che lavora come muratore, ogni cosa che dice lui è giusta, pendono dalle sue labbra. Con lui ho un rapporto conflittuale, per anni non mi parlava perché la sua ex moglie non voleva e non accettava la mia sessualità. Oltre questo fatto, i miei genitori sono molto egosisti nei miei confronti, non mi chiedono come va l'università, il teatro, non parliamo più come prima, fanno storie per portarmi alla fermata del bus, hanno proprio detto che non gli importa. Come potrei comportarmi con genitori così? Ho provato a dialogare, ma è impossibile.

Dimenticavo: per mantenermi gli studi, lavoro.

Ciao Andrea, beh comincerei col dirti complimenti per la grinta e la tenacia che hai dimostrato nel tempo, da quanto evince dal tuo racconto. Io piuttosto ti risponderei con un' altra domanda...cosa ti spinge a restare ancora a casa, dal momento che lavori per mantenerti gli studi, non vivi in un contesto familiare protettivo e accogliente e che ti supporta nel corso delle tue scelte...?! Cosa ti blocca nel pensare di fare un passo del genere?! Non mi pare tu sia una persona che non è capace di autogestirsi e affermarsi... Pensi sia impossibile trovare un alloggio magari insieme al tuo compagno dove iniziare a costruire il vostro futuro e coltivare serenamente i vostri interessi e desideri?! Sapendo comunque di avere dei genitori e un fratello che pur rimanendo tali e quindi non rompendo definitivamente i rapporti con loro (ma semplicemente accettandoli così come sono...) hanno contribuito (sicuramente non nel migliore dei modi...) a questo tuo processo di autonomizazzione e di crescita personale. Ti faccio i miei auguri e ti saluto.

 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web