Mia figlia di 6 anni piange sempre.

Buonasera dottore/essa sono vanessa e ho 2 bimbe una di 6 anni e una di 19 mesi,la bimba di 6 anni ha un periodo che piange sempre anche per una piccola cosa! piange quando la lascio a scuola frequenta la prima elementare (cosa che per le prime 2 settimane non ha fatto) anche a casa piange, lei cOme bambina e molto sensibile e timida, e troppo buona gli dico di essere un po più sveglia e che il suo carattere non va bene! E dice che piange perche vuole a me! cosa sto facendo di male? può essere che se la prendè perche gli dico che dorme sempre, si deve dare una svegliata e che se si comporta male la rimando all asilo, ? cosa potrei fare per non farla più piangere e farla tornare serena visto che piagnucola sempre ed è molto sensibile. grazie per l'aiuto

Gentile Vanessa
fare i genitori non è semplice, non esiste un manuale del perfetto genitore. Ma non è semplice nemmeno crescere ed soddisfare le aspettative che i genitori hanno su di noi. Sua figlia ha sei anni ed è nel pieno percorso di formazione del suo carattere, ma contemporaneamente è ancora troppo piccola per capire un concetto astratto come lo "svegliarsi fuori" , come dice lei. Quindi sicuramente vive nell'ambivalenza e si pone tante domande...
Cosa vuol dire la mamma?
Come si fa?
Se non lo faccio cosa succede?
E tante altre. Questo genera ansia e soprattutto il pensiero di non essere all'altezza. Ecco perché vuole la mamma accanto a se, perchè le spieghi cosa sta sbagliando, se sta sbagliando, cosa fare per rimediare....
Le consiglio invece di supportarla e sostenerla, senza competizione con gli altri bambini, trovando la lettura positiva degli eventi che accadono. Sottolineando cosa di buono fa la bambina, anzichè i suoi difetti. Accolga i suoi pianti e si faccia spiegare le emozioni che la bambina ha dentro e che hanno fatto scatenare il pianto. La faccia riflettere su ciò che ha dentro. Si accorgerà di conoscere sempre di più la sua piccola e scoprirà il modo per aiutarla al meglio. Il segreto non sta nello smettere di piangere, ma nel capire cosa la fa piangere e come superare il pianto. Se inizia a parlare scoprirà che c'è gente intorno a lei, al di la della mamma, con cui poter parlare e confrontarsi. E questo vuol dire essere più forti.
A disposizione
Saluti

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web