Mia figlia non riesce ad integrarsi con i compagni di scuola.

buon giorno , sono il papa di una bambina di 5 anni di nome valeria, la scorsa settimana siamo stati contattati dalla scuola in quanto le insegnanti lamentano che la bambina non sa colorare, non riesce a tracciare linee orizzontali e verticali, a volte non riesce ad integrarsi con i compagni di scuola, non riuscendo a svolgere alcune mansioni scolastiche di disegno disturba i bambini che gli stanno accanto. mi hanno segnalato anche che ha difficolta da sola a colorare gli oggetti es. il sole di giallo pur sapendo qual'è il colore da scegliere per colorare quella determinata figura quindi escluderei il daltonismo,non riesce a ricopiare il suo nome, non riesce a disegnare neanche una semplice persona o una casa e a volte finisce per scarabocchiare i visi di una persona utilizzando sempre il nero o il viola. è una bambina che a scuola è abbastanza silenziosa e tranquilla e forse troppo...ascolta e osserva in silenzio tutto quello che la circonda e parla, interviene solo quando gli viene fatta la domanda. a casa invece è tutt'altro che calma, poi un'altra cosa che ho notato e che è ossessionata dal sesso opposto al suo, vuole toccare le mie parti intime, vuole vederle, ovviamente io non lo faccio e mi arrabbio con lei perche gli dico che queste cose non si fanno. potreste cercare di tracciarmi o sapermi dire cosa sta accadendo alla bimba? premetto che 2 anni fa è arrivata la sorellina. la riempiamo sempre di attenzioni e qualsiasi gioco gli compriamo finisce per distruggerlo dopo massimo 2 giorni. premetto che mia moglie era 0 negativo ed io rh positivo, la bambina ha preso il mio gruppo sanguigno e ha vissuto una gravidanza veramente travagliata con minacce di aborto gia dal 5 mese

Gentile Ruggero

Il consiglio che le do è quello di rivolgersi presso un centro per affrontare una valutazione cognitiva in quanto possono sussistere problemi di gestione visuospaziale. La difficoltà di copia, di tracciare linee commisurata alla difficoltà relazionale mi fanno supporre ciò che Rourke chiama disturbo dell'apprendimento non verbale. Solo alcuni test effettuati da uno psicologo possono confermarlo. Qualora risultasse cosi ci sono dei percorsi di recupero e di potenziamento come il metodo Feuerstein che funzionano benissimo. Visto che Valeria ha 5 anni ed è ancora in età prescolare può giocare sulla prevenzione del disturbo.

A disposizione. Saluti.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web