Dott.ssa Elisabetta Carlotti

Dott.ssa Elisabetta Carlotti

Psicologo e psicoterapeuta individuale, di coppia e familiare

informazioni di contatto

Via Isonzo, 44 - 25025 Manerbio (BS)

Tel: 34035... [VEDI TUTTO]

Via Buoso da Dovara, 108 - 26100 Cremona (CR)

Tel: 34035... [VEDI TUTTO]

Via Giovanni Renica, 59 - 25124 Brescia (BS)

Tel: 34035... [VEDI TUTTO]

Il mio approccio

L'approccio che ho scelto per la mia specializzazione e che sta alla base del mio agire clinico è l'approccio Sistemico Integrato.

Questa visione dell'uomo e della realtà parte dal presupposto che è dall'osservazione di come le diverse parti interagiscono che è possibile comprendere "il tutto". Da questa osservazione si può giungere ad una presa di coscienza, primo e fondamentale passo per poter poi sentire ed agire diversamente sulle varie parti, in modo da ottenere tra di esse un migliore equilibrio.

L'approccio che ho scelto per la mia specializzazione e che sta alla base del mio agire clinico è l'approccio Sistemico Integrato.

Questa visione dell'uomo e della realtà parte dal presupposto che è dall'osservazione di come le diverse parti interagiscono che è possibile comprendere "il tutto". Da questa osservazione si può giungere ad una presa di coscienza, primo e fondamentale passo per poter poi sentire ed agire diversamente sulle varie parti, in modo da ottenere tra di esse un migliore equilibrio.

Volendo fare un esempio, seppur riduttivo, si pensi che: se una persona riporta un sintomo a livello di un organo del corpo è utile, per comprenderlo, avere una visione più ampia, dello stato di salute generale della persona, sapendo che questo è influenzato e a sua volta influenza le abitudini della persona, il suo stato psicologico, i suoi pensieri e le sue emozioni. 

Allo stesso modo, per comprendere meglio lo stato di salute psico-fisico di una persona, è utile avere chiaro l'ambiente in cui la persona si muove: il quadro delle relazioni nel quale quella persona è cresciuta e quello in cui è inserita, per esempio a livello famigliare e lavorativo. E' utile sapere come i sistemi in cui la persona si muove siano inseriti a loro volta in sistemi più ampi, a livello culturale, sociale ed economico, perchè sono tutti fattori che, interagendo l'uno con l'altro, concorrono in ultima istanza, al benessere o al disagio del singolo.

Questo tipo di visione porta necessariamente a proporre e creare percorsi altamente individualizzati. Se si considera, infatti, la complessità di ogni situazione è solo sulla base di tale complessità che si può decidere, in accordo con i desideri della persona, come e dove eventualmente agire, affinchè una persona trovi il miglior equilibrio possibile e possa muoversi, a partire dalla sua realtà, verso la realizzazione dei suoi obiettivi. 

leggi altro

aree di competenza

  • Problemi relazionali, interpersonali e di coppia
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Elaborazione del "lutto" e separazione
  • Ipnosi
  • Problematiche legate all'autostima
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Attacchi di Panico
  • Fobie (claustrofobia, agorafobia..)
  • Dipendenza affettiva
  • Problemi di coppia
  • Dipendenze (affettive, sesso, cibo, gioco d'azzardo, ecc.)
  • Sostegno maternita'

Una barca è più al sicuro nel porto, ma non è per stare nel porto che le barche sono state create.

Formazione professionale

Mi sono laureata in Psicologia presso l'Università degli Studi di Parma nel 2007 con votazione 110/110.

Alla votazione ha contribuito l'avere preparato con passione una tesi sperimentale sugli effetti della meditazione sul sistema nervoso autonomo, condotta presso il laboratorio di neurofisiologia dell'università. Mi ero avvicinata alle tecniche meditative utilizzate per la ricerca attraverso dei corsi di Mindfulness e la pratica della meditazione tibetana.

Mi sono laureata in Psicologia presso l'Università degli Studi di Parma nel 2007 con votazione 110/110.

Alla votazione ha contribuito l'avere preparato con passione una tesi sperimentale sugli effetti della meditazione sul sistema nervoso autonomo, condotta presso il laboratorio di neurofisiologia dell'università. Mi ero avvicinata alle tecniche meditative utilizzate per la ricerca attraverso dei corsi di Mindfulness e la pratica della meditazione tibetana.

Ho svolto il mio tirocinio professionalizzante presso un centro di Piacenza altamente specializzato in disturbi dell'età evolutiva dove ho condotto una ricerca sperimentale in collaborazione con l'equipe di Metodologia della ricerca psicologica dell'università di Parma. 

Successivamente mi sono formata presso la Clinica Psichiatrica "Villa Maria Luigia" di Monticelli Terme, dove ho appreso e affinato la conoscenza degli strumenti diagnostici. Partecipavo, inoltre, alla conduzione di gruppi rivolti a persone con disturbi d'ansia, di panico, disturbi dell'umore e disturbi alimentari.

Vinto nel 2008 un bando di concorso di "Ergo, Europa si può" ho avuto la possibilità di formarmi in Svezia dove ho collaborato con una rete di servizi pubblici molto all'avanguardia e ho avuto la possibilità di imparare i loro metodi di intervento rispetto ai disagi adolescenziali, relazionali e famigliari.

Tornata in Italia l'anno successivo, ho deciso di continuare la mia formazione sul modello appreso in Svezia e mi sono iscritta alla Scuola di Specializzazione Sistemica Integrata di Parma.

Nei quattro anni di specializzazione e negli anni successivi ho lavorato come educatrice per la Cooperativa di Bessimo, ente ausiliario della regione Lombardia, che si occupa di una rete di servizi rivolta a persone con problemi di dipendenza e di fragilità sociale. Tutt'ora collaboro, come Psicoterapeuta, per il progetto Fa-mi-lia-re, un servizio della cooperativa che offre a singoli e famiglie sostegno educativo e psicologico, con sedi a Cremona, Brescia e Crema. 

Parallelamente al lavoro nel campo delle dipendenze ed alla libera professione, ho svolto il mio tirocinio di specializzazione presso il Centro Famiglie dell'Usl di Parma dove per 3 anni ho affiancato quotidianamente il direttore delle scuola ed il suo staff, nella conduzione di colloqui rivolti alle coppie ed alle famiglie che attraversavano vari momenti di difficoltà relazionale, famigliare e sociale. 

Ho ottenuto nel 2014 la specializzazione in Psicoterapia Sistemica con il massimo dei voti e la lode, grazie anche ad una tesi che approfondiva un tema a me molto caro: il rapporto mente-corpo e gli strumenti terapeutici per lavorare tenendo conto della complessità di tale rapporto.

Dalla specializzazione ad oggi ho continuato a formarmi selezionando tra la varie possibilità quelle che sento più affini alla mia sensibilità terapeutica ed ai bisogni delle persone che a me si rivolgono.

Ho conseguito, quindi, l'abilitazione base ed avanzata per il protocollo EMDR, metodo supportato dalla ricerca internazionale, estremamente efficace nel trattamento di disturbi dovuti ad eventi traumatici o altamente stressanti. Questo metodo è molto utile, per esempio, per rielaborare lutti, separazioni, traumi dovuti a violenza fisica o psicologica nell'ambiente domestico o lavorativo, traumi dovuti ad incidenti, interventi chirurgici o malattie, esperienze emotivamente forti e percepite come disturbanti. 

Mi sono abilitata al fine integrare l'ipnosi nella mia pratica terapeutica, per avere un ulteriore sturmento utile ad agire efficacemente su disagi di natura psico-somatica, su disturbi d'ansia e sulle dipendenze.

Rispetto alla terapia rivolta alla coppia ed alla famiglia ho approfondito negli anni, attraverso diversi corsi professionalizzanti, il metodo delle Costellazioni Famigliari sia sistemiche che individuali.

Dal 2011 svolgo la libera professione a Manerbio, nel mio studio privato dove ricevo adolescenti, adulti, coppie e famiglie. 

leggi altro

Partecipazioni

Ho partecipato a vari seminari, convegni e giornate studio come relatore o espositore:

Come relatore presso il convegno: “Nuove tecnologie per la psicologia e psicologia per le nuove tecnologie” (Università degli studi di Parma, Marzo 2007)

Ho partecipato a vari seminari, convegni e giornate studio come relatore o espositore:

Come relatore presso il convegno: “Nuove tecnologie per la psicologia e psicologia per le nuove tecnologie” (Università degli studi di Parma, Marzo 2007)

Come Espositore del lavoro di ricerca della tesi di laurea presso: ” 6th Convegno Internazionale di Psicoterapia cognitivo-comportamentale” (Roma, Giugno 2008) Lavoro pubblicato su “Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale” (Vol.14 , n.2, 2008)

Come Autore di un intervento presso il convegno Europeo: “Fourth Conference of the European Association for Behaviour Analysis” (Madrid, 2008)

Come Relatore presso il convegno: “La buona Education, nuove strategie psicologiche al servizio dell’educazione” - Lavoro pubblicato negli “Atti del convegno”. (Università degli studi di Parma, Marzo 2008)

Come Relatore presso il convegno: “La buona evoluzione, difficoltà di linguaggio e lettura” . (Università degli studi di Parma, Marzo 2009)


Come autore ho collaborato con la rivista Cambia-menti.

“La Diagnosi in ottica sistemica, uno sguardo oltre il DSM” (Vol 2/2011)

“Trauma e resilienza. Uno sguardo oltre il DSM-IV in prospettiva relazionale” (Vol 4/2012)

“Lutto, depressione, dipendenze, dall’amore che fa ammalare all’amore che guarisce attraverso le costellazioni di Bert Hellinger” (Vol 1/2013)

"Il corpo in psicoterapia nella seconda cibernatica, verso un approccio integrato" (Vol 2/2014)

 

E con la rivista Familiarmente.

"Ho avuto paura di perdere tutto" (Vol 4/2013)

"Rompere il silenzio" (Vol 8/2014)

"Sentivo che stavo bene in quel luogo che sentivo come sacro" (Vol 15/2017)

 

leggi altro
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Lombardia col n. 14413 dal 14/04/2011

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Elisabetta Carlotti?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

La Dott.ssa Elisabetta Carlotti non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online