Depressione

Gentili dottori, già un paio di volte ho scritto su siti simili, senza avere risposta.

Da molti anni soffro di sbalzi di umore e periodi di depressione, con frequenti pensieri di suicidio. Sono un'insegnante delle superiori, ho 37 anni, due bambini, un marito paziente, ma carente nella collaborazione pratica.

Mi sento spesso schiacciata dal lavoro, dalle responsabilità. Ho scarsa autostima, quando sono depressa tutto di me sembra marcio e fasullo. In quei momenti mi sento una madre indegna, mi domando come mi abbiano permesso di laurearmi in fisica, il mio corpo mi sembra orrendo. In più sembra che io stia andando precocemente in menopausa.

Il medico di base mi aveva prescritto uno stabilizzatore dell'umore, che non ho mai preso per paura di alcuni effetti collaterali. Saltuariamente prendo dello xanax rp, che contiene i momenti di eccitazione negativa al bisogna, ma che il giorno dopo mi lascia depressa o ipereccitata. Ne ho parlato con mio marito, medico di base, pediatra curante.

Mi resta il cim, forse un giorno potrei non superare quel senso di disperazione e farlo davvero. Mi sento falsa, nascondere il dolore, la paura, la disistima, la vergogna è orribile. A volte penso che i miei figli starebbero meglio senza di me, progetto come sparire.

Vi prego di darmi un consiglio.

Grazie

Buongiorno Veronica, solitamente le problematiche che cita (come la depressione, la scarsa autostima, le paure) non possono essere risolte esclusivamente attraverso l’uso dei farmaci, soprattutto nelle situazioni nelle quali il problema è presente da molto tempo ed è diventato pervasivo ed invalidante. Si è mai rivolta ad uno psicologo per cercare di affrontare queste difficoltà?

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web