Dott. Fabio Bacci Bonotti

Dott. Fabio Bacci Bonotti

specialista in psicologia clinica e psicoterapeuta

Non so cosa fare

Salve è da qualche mese, che ho molti pensieri negativi e spesso suicidi, quando anche una minima cosa mi va male, mi sento disperata, mi sento molto fragile e tipo stanca mentalmente e ho paura di tutto, a giorni va meglio, ma se qualcosa va storto mi sento disperata e mi riempio di pensieri negativi e non riesco ad affrontare il problema. E inoltre ho sempre paura del giudizio delle altre persone, non so mi sento chiusa e bloccata con il resto del mondo e questo mi fa sentire peggio. ultimamente mi sento stanca e non ho voglia di fare niente, ho perso interesse in tutto e vorrei sempre risolvere i miei problemi dormendo. Come ho detto non sono molto brava a relazionarmi con gli altri..e quindi non ho tanti amici, perché ho avuto sempre difficoltà ma comunque avevo delle amiche, ma ci ho litigato e ho smesso di parlare con loro perché penso che le persone stiano meglio senza di me, e vorrei avvicinarmi di nuovo a loro ma quando voglio farlo, mi assale l'ansia e penso a cosa potrebbero dirmi e come potrei dire le cose..e alla fine non lo faccio e quindi loro ovviamente si sono allontanate, perché io non ho comunicato con loro e continuo a rimandare..e ogni volta mi viene l'ansia, non ho mai avuto problemi a risolvere i conflitti ma ultimamente mi sento bloccata da me stessa...e adesso mi sento profondamente sola, anche più di prima e mi scoraggio tanto perché penso che la mia vita sarà sempre così, avvolte cerco di essere positiva ma senza successo e questa cosa di non riuscire a risolvere questo conflitto, mi stressa molto e mi fa sentire ogni volta delusa da me stessa. e come ho detto non riesco a relazionarmi bene con altre persone e quindi non ho nessuno con cui svagarmi e in realtà non l'ho mai avuto, anche se avevo queste amiche non uscivamo, e sento di aver perso una parte importante della mia vita stando ferma, perché non ho fatto esperienze per paura e continuo a non fare le cose per paura e sento che la vita mi sta sfuggendo dalle mani..e non so cosa devo fare..e molte volte mi sento oppressa dalla mia stessa vita e stanca mentalmente anche da me stessa, sento di non farcela e l'unica cosa che penso è al suicidio..e mi fa stare male pensarlo e cerco di tornare lucida, ma poi quando va qualcosa storto i pensieri ritornano. e ai miei genitori non riesco a raccontare tutto questo, perché di solito non ho mai raccontato le cose che mi facevano stare male a loro, mi sono tenuta sempre tutto dentro e nella nostra famiglia, non si parla dei nostri problemi, molte volte li teniamo dentro tutti e inoltre penso sempre che metterei un peso in più di quanti non ce n'è siano ai miei genitori e penso sempre a come potrebbero reagire..e sono spaventata dall'idea di chiedere aiuto, perché avvolte vorrei solo lasciarmi morire, perché penso che fare tutto il resto sia troppo difficile e lo sento come un macigno vivere.

Gentile Ale,

La invito a rivolgersi ad uno psicoterapeuta di sua scelta, in quanto considerata l'età questo senso di giudizio che vive dentro di sé non serve a farla stare meglio, e di solito è possibile trovarne una migliore comprensione. Del resto nessuno nasce imparato e attraverso una psicoterapia si imparano molte cose diverse, oltre a capire meglio con se stessa quel che stà vivendo. Quindi il consiglio fondamentale è inizi gradualmente a concentrarsi su di sé, il resto cambierà di conseguenza. Si dia il permesso di farsi aiutare.

Saluti

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web