Dott.ssa Francesca Bellando Randone

Dott.ssa Francesca Bellando Randone

Psicologo

Mio marito non vuole avere un altro figlio

Salve! Mi chiamo Marta Rita ed ho 22 anni. Ho un bambino di 25 mesi e desidero moltissimo avere un altro figlio, magari una femmina... Beh, mio marito non vuole neanche sentir parlare di un secondo figlio. Sentirmi dire “Io non lo voglio e non lo vorrò mai“ mi spezza il cuore. La prima volta sono rimasta incinta dopo 2 anni di rapporti senza protezioni, ma adesso ho una spirale ormonale che mi sta creando alcuni problemi, quindi la vorrei togliere. E' brutto dire che proverei a rimanere incinta anche contro la sua volontà? Io sono sicura che lui accetterà l'altro/a bambino/a, ma non ce la fa a prendere la decisione prima. Insomma, so che non è un bel modo di parlare e che posso sembrare egoista, ma per me l'egoista è lui che non prova neanche a pensare a come mi sento io. Sono esagerata? Non dovrei pensare di avere un bambino se lui non lo vuole? Cosa posso fare? Sono mesi che sto soffrendo per questa situazione. Io sono convinta che per il mio bambino sia indispensabile avere un fratello o una sorella, ma non vorrei che avessero più di 4 anni di differenza. Ho davvero bisogno di un consiglio. L'unico nostro problema è che abbiamo un appartamento piccolo, ma per me questo non è un problema così grande. Penso che i bambini non vogliano avere tanto spazio, ma tanto amore. Grazie per la vostra attenzione!

Salve Marta, il suo problema è abbastanza ricorrente nelle giovani coppie di oggi: posso solamente immaginare come si possa sentire nel confronti di suo marito e del suo rifiuto.

Il consiglio che posso comunque darle è quello di parlare,di aprire un ulteriore dialogo dove può spiegargli meglio il suo punto di vista, cosa cambierebbe per suo figlio avere un fratello/sorella? E cosa cambierebbe per lei avere un secondo figlio? E perché suo marito non lo vuole? Come è stata vissuta la gravidanza e i mesi a seguire?

Infine, se la spirale le comporta dei problemi (qualora suo marito sia irremovibile) può pensare di provare con un altro contracettivo. 

Dovrebbe indagare, insieme ad uno specialistica di problemi di coppia, su queste ed altre domande. 

Ricordi sempre che il dialogo, la comunicazione è alla base di qualsiasi rapporto insieme alla sincerità e al rispetto, sono sicura che risolverete il tutto nel miglio dei modi.

Per qualsiasi dubbio e/o delucidazione, può trovare qui i miei riferimenti.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web