Seguito domanda: paura che il mio compagno possa andare in un night o simili

Innanzitutto grazie a tutti coloro che mi hanno dedicato del tempo!Per completare il quadro (ho reputato molto utili le vostre risposte): temo che la mia ossessione sia dovuta al fatto che ho un padre che non si sdegnava di andare in quei posti e mi raccontava anche le sue opinioni e pensieri che, ora che sono adulta, mi fanno proprio disgusto! Non riesco nemmeno a distinguere chi entra in night e simili per piacere e chi entra per lavoro. Le mie paura/ansie sono date dalle mie reazioni se dovesse succedere che il mio compagno dovesse entrare per lavoro (non so se riuscirei più a starci assieme). Non ho una buona opinione degli uomini che frequentano night e locali da lap dance...anzi ho proprio una pessima opinione. Ripeto che è un problema tutto mio perché il mio compagno è l'opposto di mio padre ed è peggio di me per certi versi! Ringrazio anticipatamente chi mi dedicherà altro tempo ed anche le proprie competenze! Grazie!
Cara Ale, può essere importante ascoltare con estrema attenzione ciò che provi nei confronti di tuo padre e come vivi ed hai vissuto il suo atteggiamento. Immaginiamo un rancore forte, fatto di rabbia, incredulità, dispiacere e tristezza che in questo momento porti dentro. Le emozioni sono energia che si esprime nei modi più disparati, non è quindi improbabile che quel rancore adesso lo riversi sul tuo compagno. Cosa fare? Iniziare un percorso psicologico nel quale hai modo di elaborare e ristrutturare i ricordi e "fare pace" con lui e la Ale del tempo. Buon lavoro, un caro saluto,
domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaAntonella Lauretano

Psicologa, Psicoterapeuta - Siena - Grosseto

  • Disturbi psicosomatici
  • Terapia familiare
  • Psicoterapia di coppia
  • Psicoterapia sitemica-relazionale
  • Disturbi d'ansia
  • Psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
visita sito web