essere assertivo

L'assertività è un'onesta espressione dei propri bisogni, desideri, sentimenti ed opinioni in modo adeguato e coerente alla situazione specifica in cui ci si trova, senza provare imbarazzo o sensi di colpa (Baggio, 2013).

La parola assertività deriva dal latino  "ad serere" cioè asserire o anche affermare se stessi. La comunicazione può essere vista come un linea continua dove ai poli opposti troviamo stile passivo e stile aggressivo e dove al centro vi è lo stile assertivo.

E' passivo, colui che considera più i bisogni altrui rispetto ai propri, è aggressivo colui che pone attenzione più sui propri bisogni rispetto a quelli altrui, infine è assertivo chi riesci ad equilibrare i propri e gli altrui bisogni ed agisce secondo le priorità che emergono: individuando l'obiettivo, agendo per ottenerlo ma rispettando sempre i diritti propri e degli altri non sentendosi in colpa, mantenendo una buona opinione di sè anche nell'ipotesi in cui non si ottiene ciò che si è desiderato. La comunicazione assertiva offre numerosi vantaggi tra cui: lo stare bene con se stessi e con gli altri, l'avere delle relazioni di fiducia, l'essere disponibili ad ascoltarsi, capirsi e cercare soluzioni con l'altro, l'essere e far essere coerenti, rispettosi, con una migliore autostima e dunque avere relazioni più ricche autentiche e piene.

articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaAntonella Lauretano

Psicologa, Psicoterapeuta - Siena - Grosseto

  • Disturbi psicosomatici
  • Terapia familiare
  • Psicoterapia di coppia
  • Psicoterapia sitemica-relazionale
  • Disturbi d'ansia
  • Psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
visita sito web