Come capire se si ha un disturbo alimentare?

Oggi ragionavo sul mio rapporto con il cibo e sono arrivata alla conclusione che potrebbe non essere normale. Tuttavia credo non sia abbastanza grave da essere un problema.
Sono sempre stata molto selettiva sul cibo, fin da bambina, mangio sempre i soliti piatti e mi va benissimo così, però non riesco a mangiare tranquillamente se sono con persone diverse dalla mia famiglia. Mi viene la nausea e finisco per mangiare poco/nulla, ma non riesco sinceramente a capire da cosa è dovuto.
Inoltre, se sono sola, non faccio pasti regolari o li salto o mi abbuffo.
Nonostante questo penso di stare abbastanza bene, mi chiedo però, come si fa a capire quando si ha bisogno di aiuto?

Gentilissima, 

penso che la sua risposta è gia nella sua domanda. Chiedere aiuto può essere un qualcosa che possa farla stare bene più di quanto lo è. Ovviamente, qualcosina che l'ha messa in allarme c'è, come per esempio il fatto di non mangiare insieme  a persone diverse della sua famiglia, o abbaffursi quando è sola. Un buon sostegno può farle superare tutto.

Per ulteriori chiarimenti, o consulenza psicologica mi può contattare al seguente indirizzo e-mail: giudy.colosimo12@libero.it

Resto a disposizione.

Cordialmente,

Dott.ssa Colosimo Giuditta

 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web