In cura dalla stessa dottoressa

Sono in terapia circa da 7 anni presso una psicoterapeuta. Volevo chiedere se è possibile e normale che la stessa dottoressa possa tenere in cura mia moglie e altri due amici marito e moglie, che fanno parte della mia vita quotidiana. Faccio questa domanda perchè ultimamente ho l'impressione che questo abbia creato dei problemi di fiducia tra me e non solo con la dottoressa. Grazie per l'attenzione

Ovviamente quello che lei mi sta descrivendo è un comportamento deontologicamente scorretto; ci sarebbero gli estremi per l'espulsione dall'albo. Questo perchè: lei ha il diritto di avere uno psicoterapeuta che si occupa di lei e basta. E' vero che a volte si fa entrare il coniuge nella stanza della terapia ma è per ottenere delle informazioni che il paziente non è in grado di darci o perchè si abbia una seduta a tre che, in alcuni momenti, possa essere chiarificatrice. Comunica al più presto il suo vissuto al suo terapeuta e non abbia timore di confidarglieli tutti: il fatto che tutto ciò descrittomi sta inquinando la terapia è banalmente ovvio che lei preferisce scrivere a noi, che comunque non conosciamo bene il suo caso, rispetto al parlare dei suoi disagi al suo terapeuta.
domande e risposte articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web