Dott. Guglielmo D'Allocco

Dott. Guglielmo D'Allocco

psicologo, psicoterapeuta cognitivo comportamentale

Prima di adesso non ho mai avuto dubbi sulla mia eterosessualità

Sono una ragazza di 24 anni, prima di adesso non ho mai avuto dubbi sulla mia eterosessualità, ma da qualche giorno (4/5 giorni) che mi succede una cosa: ogni tanto quando vedo il corpo femminile in costume o in posizione sexy mi eccito.. O meglio sento una pulsazione (solamente in foto, dal vivo non succede) e sinceramente non mi piace affatto. Ma tutto finisce là. Non ho desiderio di fare sesso con una donna, anzi, l'idea e il pensiero non mi intrigano per niente. Faccio di continuo prove, sia guardando foto che guardando ragazze in giro per vedere se succede qualcosa... E mi sale l'ansia! Aiutatemi a capire perchè sono sempre stata attratta dagli uomini e sono fidanzata da 2 anni con un ragazzo.. (a lui ne ho parlato e dice che non c'è nulla di strano e che magari è un desiderio nascosto) e prima di lui ho sempre cercato uomini e mai mi era capitata questa cosa, tranne questi 5 giorni... Pensate sia solo un fatto psicologico? È possibile che ora che ho provato questa cosa mi sono autoconvinta di essere lesbica e mi sto imparanoiando? (Premetto che non ho nulla contro l'omosessualità... Anzi...è solo che non capisco cosa mi stia succedendo in questi giorni!) È possibile che io sia in una fase in cui sono particolarmente “vogliosa“ (poichè ho avuto pochi rapporti nell'ultimo mese per via di un'operazione) e mi eccito per qualsiasi cosa o parte scoperta che vedo? Magari se non ci pensassi piu mi passerebbe quest'ansia che ho.. Ho letto che a volte accade perchè, siccome non mi piaccio, desidero il loro corpo... oppure perchè vedo il mio ragazzo apprezzare e commentare quelle belle ragazze e vorrei essere come loro per piacergli di piu (nonostante lui mi faccia molti complimenti, ma io continuo a non piacermi) Aiutatemi a capire perchè sto uscendo pazza con tutti questi pensieri! Ringrazio anticipatamente

Cara Ilaria,

credo che parte della risposta a questa sua domanda sia proprio in quest'ultima frase, "..sto uscendo pazza con tutti questi pensieri!". A mio parere il problema è tutto lì, nei suoi pensieri. Capita, talvolta, che in maniera intrusiva e inaspettata, un pensiero in merito a qualcosa che non avremmo mai pensato di fare o di "provare" faccia capolino nella nostra mente e che venga, di conseguenza, interpretato in maniera erronea, quasi fosse un segnale di allarme che debba metterci in guardia rispetto a qualcosa che avverrà o ad un cambiamento al quale stiamo andando incontro. Non che ci sia, come lei ha tenuto a precisare, nulla di male nello scoprire di avere un altro orientamento sessuale ma, da come descrive il fenomeno, non credo sia il suo caso. Credo che in questo momento sia in atto un "rimuginio ossessivo" sul tema della sua presunta omosessualità che, nel tentativo di cercare prove a sostegno del fatto che lei sia perfettamente in line con il suo orientamento sessuale, in realtà alimenta proprio l'ipotesi opposta, questo per il semplice fatto che ci pensa spesso. Più prova a non pensarci più ci pensa e il fatto stesso che la frequenza con cui ci pensa aumenta rappredenta, di fatto, per lei una conferma che qualcosa stia succedendo. Può stare tranquilla, è un inganno della nostra mente, a volte gioca anche questi brutti scherzi. Può capitare anche che ad un pensiero intrusivo del genere si accompagni un segnale fisiologico come l'eccitamento sessuale, ma siamo sempre e comunque nella sfera di segnali corporei normali. La presa di consapevolezza della propria omosessualità passa attraverso step ben più complessi e mette seriamente in discussione la propria condizione attuale (eterosessualità), quindi si tranquillizzi e consideri questo pensieri come un qualcosa che, presto o tardi, andrà via da solo, come tanti pensieri, talvolta bizzarri o assurdi, che ci passano per la testa.

un caro saluto.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web