Dott. Guido Pozzo Balbi

Dott. Guido Pozzo Balbi

Psicologo, Psicoterapeuta

Ho intrapreso una relazione con un ragazzo affetto da bipolarismo maniacale

Buonasera,sono Eleonora...ho una storia molto lunga e complicata da raccontare ma cerchero' di farlo nel modo piu' coinciso. ho intrapreso una relazione con un ragazzo affetto da bipolarismo maniacale 3 Tso 2 mesi di ricovero in psichiatria (non ancora dimesso) perche' sospettano pure schizofrenia paranoide..e stato trasferito in medicina d'urgenza dove è attualmente ricoverato per intossicazione da farmaco ha contratto la sindrome di Dress.Sono molto avvilita da questa situazione nonostante molto preoccupante.continuo a sperare che sia solo un brutto sogno e che prima o poi tutto torni come prima...preciso che lui in tutto questo decorso ospedaliero ha deciso solo ora di vedermi...Sembra tranquillo e risponde in modo lucido e logico alle mie domande ogni volta che lo sento oltre dimostrarmi affetto come da tanto tempo non accadeva.Mi chiedo se si sta trattando solo di un breve periodo di pace e se poi una volta dimesso dall'ospedale le cose si complicheranno nuovamente, aggiungo che in questi due mesi sto soffrendo moltissimo passo da stati euforici a depressivi nell'arco di poco tempo,non ho appetito soffro di insonnia...e la mia dottoressa di base pensa che abbia un esaurimento nervoso incorso dice che sono dimagrita troppo e non è dovuta alla tiroide nonostante io ne soffra tsh ft3 e ft4 sono tutti regolari sospetta inoltre in me che sono affetta dalla dipendenza affettiva, mi ritrovo in alcune cose ma soprattutto nella personalita' borderline..cosa devo fare sto impazzendo non ditemi di lascirlo perdere perchè al solo pensiero sto malissimo e ho pensieri suicidi... grazie

Gentile Eleonora, spesso la relazione con persone affette da disturbi psichiatrici, di dipendenza e di personalità può determinare nel partner intensi vissuti di sofferenza e di confusione. Si oscilla dal bisogno di proteggersi al desiderio di dare aiuto alla persona a cui si è legati, nella speranza che "tutto torni come prima". E' difficile, quando si è tanto coinvolti, valutare realisticamente la situazione, ed il bisogno di "fare qualcosa" prevale su ogni altra considerazione. L'uso di Internet per auto-diagnosticarsi un disturbo di qualsiasi genere, sebbene molto diffuso, è da scoraggiare categoricamente. Si rischia di farsi sommergere da angosce e paure senza soluzioni utili. Potrebbe essere più utile consultare uno specialista che, attraverso uno o più colloqui, la aiuti a mettere un po' di ordine nei pensieri e nelle emozioni. Le auguro di trovare un buon riferimento, uscendo dall'illusione di poter fare tutto da sola.
domande e risposte articoli pubblicati

Dott.Guido Pozzo Balbi

Psicologo, Psicoterapeuta - Milano

  • Supporto Psicologico Online
  • Colloqui di sostegno psicologico (per problematiche legate a stress, autostima)
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • EMDR per il trattamento di grandi traumi o piccoli eventi stressanti
  • Psicoterapia individuale, di coppia e di gruppo
  • Psicoterapia psicoanalitica
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Attacchi di Panico
  • Percorsi di elaborazione del lutto
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Dipendenza affettiva
  • Mindfulness
CONTATTAMI