Dott.ssa Marilena Pisciella

leggi (16)

Dott.ssa Marilena Pisciella

Psicologa, Psicoterapeuta psicoanalitica

informazioni di contatto

Via Chiassino 8 - 22038 Tavernerio (CO)

Tel: 34781... [VEDI TUTTO]

recensioni dei pazienti

Silvia 11/07/2022 paziente verificato

Ho conosciuto la dottoressa Marilena in un momento della mia vita in cui dovevo prendere decisioni importanti per il mio futuro. Volevo essere sostenuta e vedere più chiaro dentro di me. Ne è nato un lavoro importante e proficuo. Ho trovato una professionista seria, responsabile, preparata, con esperienza in vari ambiti. Abbiamo usato nel lavoro clinico oltre alle “classiche” sedute, fotografie, immagini, disegni, letture, sogni, che con leggerezza e potenza allo stesso tempo, mi hanno permesso di scavare più nel profondo. Nel suo studio c’è rigore e cuore, insieme a tutta la sua sensibilità ed empatia umana.

Antonella 29/06/2022 paziente verificato

Ho conosciuto Marilena durante il lockdown. Grazie al lavoro introspettivo svolto insieme e l’uso della fotografia, emozioni difficili da esprimere a parole hanno preso forma aiutandomi a superare al meglio un periodo così particolare. Professionista sensibile, attenta all’ascolto, disponibile e molto presente.

Claudia 29/06/2022 paziente verificato

Ho avuto il piacere di conoscere Marilena durante un corso di formazione sulle PhotoTherapy Techniques. Lei è stata una delle figure più importanti per la mia formazione professionale (ma anche personale): grazie alla sua enorme competenza ed esperienza ha saputo trasmettermi molto. Ha creduto in me e nelle mie potenzialità e di questo le sarò sempre grata. Animo gentile, dolce ma di una forza ed impatto incredibile. Una delle migliori terapeute che io abbia incontrato durante il mio percorso.

presentazione

Per chi voglia approfondire direttamente la mia conoscenza professionale (attraverso un’ormai lunga presentazione accademica e titoli) può farlo andando direttamente al mio curriculum vitae.

Per chi voglia approfondire direttamente la mia conoscenza professionale (attraverso un’ormai lunga presentazione accademica e titoli) può farlo andando direttamente al mio curriculum vitae.

Per chi desideri invece conoscere un po' di più della vita e umanità dell'individuo che sono diventata, attraverso le mie esperienze e la mia professione, qui c'è il piano "b". 

Sono nata nella Svizzera tedesca da genitori emigranti dalle campagne abruzzesi. Di quelle che d'estate sanno di grano e papaveri e d'inverno di riposo e attese; che su un versante trovano il vento blu salato del mare e sull'altro la silenziosa solidità del Gran Sasso-Gigante Dormiente.

Sono cresciuta sotto le ali di queste indomite divinità della natura. E la fantasia bambina - esposta all'alternanza di fiabe e racconti, ora sulle onde, ora sui lupi - ne ha tratto vulnerabilità e vigore allo stesso tempo; e seppure io sia nata in un luogo straniero, in una fredda e austera città, è in questi luoghi puri e forti che affondano le mie radici. Qui si trovano i semi delle mie  passioni per la psicanalisi, l'ecologia, la terra, l'immaginazione, la lettura, il silenzio, la contemplazione. Da piccola non mi stancavo mai di giocare ed inventare. A zonzo tra cucina, orto, soffitta, cantina, giardino, sotto il letto, il naso nei cassetti...  non conoscevo la noia. Tutto questo è stato fucina per il mio lavoro.

In adolescenza c'è bisogno di movimento e scelgo di andare a Roma per la mia formazione universitaria e specialistica. Vengo sedotta dall'arte a cielo aperto, come Stendhal, e sotto questa aura mi laureo in psicologia alla Sapienza nell''88 e divento psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico nel '91. E' a completamento di questo iter che svolgo la mia prima lunga analisi junghiana: un'esperienza formativa sublime. Un riannodare i fili dell’anima.

Mi sento “pronta e mai pronta” allo stesso tempo per cominciare questa appassionante quanto complessa professione e mi trasferisco a Milano. Qui oltre a confrontarmi con una seconda analisi con la tecnica della sabbia di Dora Kalf, proseguo con lo studio e varie esperienze professionali per affinare le mie capacità cliniche e formative. Comincio a lavorare nei mie due studi di Milano e Como, ma nel frattempo collaboro con diverse realtà ed istituzioni.

L'esordio è presso la ex USSL di Saronno con i minori, la loro tutela e protezione dal disagio psicologico e maltrattamenti. Lavoro affascinante ma duro.

Per andare poi sempre più indietro nella storia dell'individuo, fino alla sua origine: la nascita. Lavorerò per molti anni con centinaia di coppie e neonati nei percorsi nascita e gruppi di preparazione al parto dell'ASL città di Milano. Tuttora mi occupo di cosultazione terapeutica perinatale.

Do vita un ventennio fa presso il Comune di Origgio ad un progetto di psicologia scolastica-comunitaria, unico nel panorama nazionale, molto innovativo ed ambizioso, che coinvolgerà qualche migliaio di bambini, adolescenti, famiglie, insegnanti ed educatori in attività e azioni di prevenzione del disagio psicologico (sportelli di ascolto; circle time; laboratori di educazione all'affettività, sessualità e relazione; educazione ai nuovi media; orientamento; prevenzione al bullismo e straining scolastico; in-formazione genitori e docenti; supporto alle questioni BES, DSA, ADHD, PDP, PEI... quante etichette!).

Nel 2000 chiudo l'epoca della vita in città e mi trasferisco vicino Como nei pressi di un bosco. Recentemente ho lasciato anche il mio studio all’ombra del Duomo di Milano per decidere di trasferirlo in questi luoghi. 

La natura, il selvatico, la loro bellezza e autenticità, ben si coniugano col piano personale ma anche con una mia nuova espressione professionale. Comincio infatti una ricerca di tipo artistico su identità e auto-biografia attraverso la fotografia e l'autoritratto - intesi come medium espressivi ed introspettivi - che comincio ad accostare alla talking cure, soprattutto per dare "visione immaginale" a ciò che sta prima o oltre la parola (l'infanzia, l'inconscio, la creatività, il corpo, la spiritualità). 

Fondo due anni fa un team insieme all'artista internazionale Cristina Nunez e Agenzia Prospekt Photographers di Milano per progetti di fotografia artistica e terapeutica a supporto di malattie gravi e croniche e dei processi di resilienza. E' recente la nostra collaborazione presso il Centro Maria Letizia Verga-Ospedale Monza e Università Bicocca col progetto pilota Essere Fenice in favore di adolescenti con malattie onco-ematologiche.

Tutto questo girare e spaziare e ricercare è stato un po' come percorrere una geografia dell'anima per dare forma ad un cerchio che ad opera conclusa sembra un ghirigoro della vita. E poi ricominciare, ancora, a piedi scalzi sulla nuda terra a disegnare nuove e mai percorse linee (sì, l'altra mia passione è la scrittura, letteratura e poesia). 

 

 

 

 

 

 

leggi altro

Il mio approccio

Nel mio lavoro di psicologa-psicoterapeuta quando mi calo nella "lettura" delle problematiche-questioni che mi vengono portate dalle persone, utilizzo il metodo psicanalitico.

Questo non sempre implica il dover procedere, di fronte ad una richiesta d'aiuto, con una psicoterapia psicanalitica come risposta elettiva d'intervento.

Nel mio lavoro di psicologa-psicoterapeuta quando mi calo nella "lettura" delle problematiche-questioni che mi vengono portate dalle persone, utilizzo il metodo psicanalitico.

Questo non sempre implica il dover procedere, di fronte ad una richiesta d'aiuto, con una psicoterapia psicanalitica come risposta elettiva d'intervento.

Le tecniche o i metodi da me utilizzati nella mia esperienza ultratrentennale, possono infatti andare da una consulenza, ad una consultazione tematica, ad una psicodiagnosi, ad un progetto di psicoterapia di sostegno o psicanalitica, ad un percorso autobiografico col Self-Portrait Experience (fotografia terapeutica e artistica).

Anche il setting di lavoro prescelto, a seconda, può essere individuale, familiare o gruppale. Così pure la frequenza e durata delle sedute, colloqui, sessioni.

Sebbene prediliga il lavoro vis a vis, i nuovi stili di vita della contemporaneità mi hanno spinto a fare accesso anche alle consulenze online (e di questo devo ringraziare quei miei pazienti che, avviata la loro psicoterapia, per trasferimenti lavorativi non hanno accettato di interromperla, bensì mi hanno stimolata a tentare la via dello skype). 

Dunque il mio sguardo psicanalitico a cosa serve? Il metodo psicanalitico che adotto è anzitutto la mia principale lente sul mondo (società, culture, politiche, media, religioni, spiritualità, malattie, identità di genere, questione femminile e violenza, educazione, etc.) e sul funzionamento psico-affettivo-relazionale dell'individuo e dei suoi sistemi di vita; il ricorso all'intreccio tra le topiche consce, preconsce ed inconsce, mi permette di d/fare un'ampia ed approfondita lettura psico-dinamica del "problema" e solo dopo una fase inziale di conoscenza, stabilire come procedere.

Nella mia accezione "sintomo", "disfunzionamento" o "malattia", non sono da sconfiggere, eradicare, rimuovere, piuttosto rappresentano una bussola e/o un linguaggio simbolico che va decodificato ed interrogato per comprenderne l'insorgenza/funzioni/cause e avviare un processo di comprensione e ristrutturazione a vari livelli.  

leggi altro

aree di competenza

  • Psicoterapia psicoanalitica
  • Sostegno psicologico e psicoterapia dell'adolescente, dell'adulto e di coppia
  • Problemi relazionali, interpersonali e di coppia
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Perizie come consulente tecnico di parte (CTP)
  • Depressione Post Partum
  • Disturbo d'attacco di panico
  • Depressione
  • Psicologia scolastica
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Problemi di coppia
  • Dipendenze (affettive, sesso, cibo, gioco d'azzardo, ecc.)
  • Disturbi psicosomatici o Somatoformi
  • Disagi esistenziali, blocchi evolutivi, superamento eventi stressanti/traumatici
  • Psicooncologia
  • Supporto Psicologico Online

Ogni bellezza nasce dall'intimo in azione A. Meneghetti

Formazione professionale

La città nella quale do avvio alla mia formazione accademica e professionale è Roma. Nel 1988 mi laureo in Psicologia presso La Sapienza; a seguire mi specializzo in Psicoterapia Psicanalitica presso l'Istituto SirpIdi di Roma; svolgo presso La Sapienza i corsi di Perfezionamento in Psicologia Giuridica e Psicologia Oncologica. 

La città nella quale do avvio alla mia formazione accademica e professionale è Roma. Nel 1988 mi laureo in Psicologia presso La Sapienza; a seguire mi specializzo in Psicoterapia Psicanalitica presso l'Istituto SirpIdi di Roma; svolgo presso La Sapienza i corsi di Perfezionamento in Psicologia Giuridica e Psicologia Oncologica. 

Per completare la formazione svolgo due analisi personali e diversi anni di supervisione al lavoro clinico.

Da oltre un ventennio, in un "sistema-scuola" fortemente a disagio e sofferente, ma anche portatrice di valore umano inestimabile, mi sono appassionata di questioni educative e formative in favore delle piccole generazioni, bambini e adolescenti, diventando così esperta in psicologia scolastica con una lunga esperienza sul campo.

Agli inizi del 2000 andando ancora più a fondo sui fattori determinanti i destini e la formazione umana, divento esperta in psicologia perinatale, dando così rilievo all'embrione, al feto, al neonato, dunque alle fasi del pre-concepimento, concepimento, gravidanza, parto e puerperio. Ovvero all'imprinting della nascita e alle sue profonde implicazioni esistenziali.

La mia vena artistica e creatrice mi conduce nel 2012 a diventare facilitatrice del metodo The Self-Portrait Experience® (SPEx), ove la fotografia può assumere declinazioni e valori diversi o integrati: introspettiva, terapeutica, artistica, autobiografica, sociale. Questo è un metodo fortemente potente per abbracciare, leggere ed elaborare il dolore umano, a disposizione di tutti, non solo di artisti o tecnici fotografi.

La professione di psicoterapeuta è così complessa e articolata da richiedere un costante e onesto lavoro personale.

Oltre alle attività di aggiornamento e formazione continua, ho da anni un gruppo di lavoro di intervisione; pure mi confronto con colleghi o persone o esperienze diversificate per continuare quel lavoro rigoroso "di togliere travi e pagliuzze dai propri occhi" e continuare così a nutrire la sacralità del lavoro che svolgo.

leggi altro

Esperienze lavorative

Oltre all’impegno clinico trentennale in studio con i pazienti, mi muovo per l'Italia per svolgere workshop col metodo SPEx, seminari tematici, attività di formazione e prevenzione del disagio psicologico con progetti caratterizzati da linguaggi creativi; collaboro ormai da 30 anni con Scuole, Asl, Ministeri, Aziende, Associazioni, Istituzioni pubbliche e private.

Oltre all’impegno clinico trentennale in studio con i pazienti, mi muovo per l'Italia per svolgere workshop col metodo SPEx, seminari tematici, attività di formazione e prevenzione del disagio psicologico con progetti caratterizzati da linguaggi creativi; collaboro ormai da 30 anni con Scuole, Asl, Ministeri, Aziende, Associazioni, Istituzioni pubbliche e private.

Ho costituito due anni fa un team di lavoro con l'artista internazionale Cristina Nunez e l'Agenzia di fotografia sociale Prospekt Photographers per il progetto Essere Fenice: l’arte come autobiografia in ambito medico e oncologico. Attualmente stiamo conducendo un progetto pilota con un gruppo di adolescenti presso il Centro Onco-Ematologico Maria Letizia Verga in collaborazione con l'Università Bicocca Milano per l'area di ricerca. 

Collaboro come psicologa scolastica con l'Istitito San Carpoforo di Como per le attività di formazione e supervisione con i docenti e dirigenti scolastici.

Le esperienze professionali più approfondite e continuative le ho svolte presso:

Ministero della difesa - ambito selezione ragazzi per il servizio di leva e civile
ASL di VA - nell'ambito della Tutela Minori mi sono occupata di situazioni di conflittualità e potestà genitoriale, abuso, maltrattamento fisico, psicologico, sessuale, pedofilia 
ASL città di MI - presso i Consultori Familiari/Percorso Nascita mi sono occupata di conduzione gruppi per la preparazione alla nascita e al parto, consultazione psicologica perinatale in favore di mamme, papà e neonati, clinica transculturale della nascita
Per l'Istituto Comprensivo Uboldo/Origgio ho creato, da fine anni '90 sino al 2017, un progetto molto innovativo di psicologia di comunità e scolastica -Progetto Comunicazione- come prevenzione e supporto alle problematiche individuali e relazionali nei sistemi complessi quali scuole e comunità: i destinatari sono gli alunni, gli insegnanti e educatori, le classi, le famiglie, le istituzioni e le reti del territorio.
 

 

 

leggi altro

ultime domande e risposte

Interruzione gravidanza

Buonasera, sono rimasta incinta di un uomo con cui uscivo da 8 mesi. Lui era separato dopo 19 anni di matrimonio. Inizialmente, dunque, il rapporto era pulito e alla luce del sole, sembravamo... [ ... ]

8 risposte

leggi

Non so cosa non vada in me

Buongiorno. Sono una ragazza ed ho 25 anni. "Hai tutto ciò che si potrebbe desiderare dalla vita" è la frase che mi sento dire più spesso da amici e parenti, ma in realtà io non sono per niente... [ ... ]

8 risposte

leggi

Come ricominciare a vivere ?

Salve. Mi chiamo Elena. Sette mesi fa ho scoperto la malattia oncologica. Ho fatto la chemio e un intervento chirurgico, ho lottato tanto per questa vita.. Adesso sto facendo le visite periodiche..... [ ... ]

10 risposte

leggi
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Lombardia col n. 4940 dal 1993

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Marilena Pisciella?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione