Dott. Massimo Perciavalle

Dott. Massimo Perciavalle

psicologo, coach

Reazione emotiva spropositata

Buonasera,

premetto che non sono una persona timida o chiusa, anzi mi ritengo abbastanza intraprendente e solare e soddisfatta delle scelte che ho fatto finora nella vita e della mia situazione attuale.

Oggi ho avuto una reazione emotiva di pianto durante una lezione universitaria.
Descrivo meglio la situazione:
- Aula con una 30ina di persone, tutte conosciute e con alcune di queste sono anche amica;
- La Docente ci richiede di stilare una lista di 10 pregi personali;
- dal momento che mi trovo bloccata nel compilare questa lista la docente chiede al resto dell'aula di elencare i miei pregi;
- mi sono sentita travolta e ho iniziato a piangere come una fontana e sono scappata dall'aula.

Sono tutt'ora abbastanza scossa da questa mia reazione che fondamentalmente non capisco a fondo.

Come posso identificare cosa mi ha portato a questa reazione? Non amo essere messa al centro dell'attenzione, ma non ho mai avuto una reazione simile finora.

Grazie,

Francesca

Ciao Francesca,

probabilmente sei rimasta spiazzata dal compito della tua insegnante perchè sei molto critica ed esigente nei tuoi riguardi, cerchi la perfezione e per tali motivi non ti senti mai perfettamente a tuo agio nelle situazioni sociali. Potresti lavorare sulla tua autostima, iniziare a fare e cose nel miglior modo possibile ma con il pensiero che la perfezione non esiste ed è irraggiungibile. Gli errori fanno parte del nostro percorso e ci aiutano a capire delle cose, a crescere e ad apprendere. Impara ad apprezzare di più i risultati che riesci ad ottenere giornalmente. Prendi l'esercizio dell'insegnante come un momento per riflettere su te stessa, ma questa volta in maniera meno critica e giudicante. Capire quali sono i tuoi pregi potrà esserti utile in ambito sociale ma anche per un futuro professionale.

Sforzati di ripetere questo esercizio ogni giorno e di scrivere anche le cose più banali ed insignificanti per te; scrivi alla fine di ogni giornata su un foglio di carta quale comportamento o azione è stata utile per qualcun altro; o anche quale comportamento in quella giornata ti ha portato maggiormente vantaggi.

Potrebbe essere anche una cosa banale e semplice come il sorridere al cassiere di un negozio mentre acquisti qualcosa e ricevere un complimento o un regalo inatteso come ricompensa.

Impara a guardare anche il bello che c'è dentro di te. Abituati per ogni caratteristica negativa che ti viene in mente di te stessa a selezionarne un'altra positiva.

Parti dai comportamenti più semplici....e pensa che ogni persona nasce speciale e può diventarlo ancora di più.

In bocca al lupo

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web