Paura della morte sin da piccola..

Salve, sono Amelie, ho 18 anni e vorrei parlarvi di una fobia (se si può chiamarla così) che ho da quando ero piccola.
Dall’etá di 8/9 anni, ho iniziato ad avere paura della morte, non ricordo bene come è iniziata questa paura, però è diventata una paura costante: ricordo da piccola che non volevo dormire perché avevo paura di morire e non volevo lasciare i miei amici perché sarebbero stati tristi..
Premetto che la mia situazione in famiglia è un po’ complessa:i miei genitori sono separati da tre anni e non ho un buon rapporto con loro, non mi hanno mai regalato molto affetto in particolare mio padre che è sempre stato freddo nei miei confronti e se non lo cerco io, lui non mi cerca mai.. adesso vivo sola con mia madre che si sacrifica ogni giorno per me ma a causa del lavoro sono sempre sola.
Questa paura di manifesta in particolare quando sono sola e senza impegni, forse perché ci penso troppo pero quando ho sono indaffarata e in compagnia non mi viene in mente di morire.
Nell'ultimo periodo ci sono stati molti avvenimenti esterni che hanno incrementato la mia paura ad esempio sui social si è parlato molto di giovani che sono morti per incidenti stradali o per altre cause, e vedendo queste notizie ho paura che capitano anche a me o alle persone che amo.
Non so se sto diventando pazza ma sulla morte sto facendo anche degli incubi, sogno cimiteri, bare, ragazze giovani morte, sogno che i miei genitori muoio e io che piango tantissimo... penso di diventare pazza non lo so.
Questi sogni li racconto solo al mio ragazzo, lui lo conosco da due anni ma stiamo insieme da un anno e mezzo... con lui posso confidarmi, cerca sempre di aiutarmi, solo con lui sto veramente bene.. mi dice sempre di non pensare a questa paura e a questi sogni però io non riesco..è una paura troppo grande.
Spero che qualcuno può dirmi cosa mi succede..vorrei solo vivere una vita serena e tranquilla senza questi pensieri..

La morte nella nostra psiche e nei nostri sogni cela sempre dentro di sé il seme di una nuova trasformazione. Sognare bare, cimiteri, persone che muoiono potrebbe proprio sottolineare questa necessità: il lasciarsi alle spalle qualcosa che ormai, ad un livello intra psichico, non serve più per evolvere verso qualcosa di nuovo. In questo senso la morte nei sogni diventa una possibilità di apertura alle novità e al cambiamento. Ovvio, non è mai da dimenticare che la psiche parla poeticamente e che altrettanto poeticamente va approcciata. Le sue immagini vanno intese come metafore: e pertanto non per realtà concreta. Quando la psiche parla di morte, dunque, non parla mai di morte concreta, ma di trasformazione interna. 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web