Pigrizia e poca decisione nel fare delle scelte

Buongiorno vorrei sapere come poter risolvere, seguendo magari un percorso con uno psicologo , un problema che pensavo svanisse da se con gli anni, di autostima.Almeno credo che sia quella la radice su cui lavorare perchè ciò che mi preoccupa è la pigrizia e la poca decisione nel fare delle scelte che espongono la mia persona a commettere errori o a essere sottoposto a giudizio degli altri. Questo mi porta a essere poco espansivo verso gli altri e quando mi capita di entrare in comunicazione con estranei sono in tensione (che credo si percepisca nonostante sia una persona che controlla sempre le sue emozioni e non le esterna quasi mai ahimè) quando invece vorrei vivere talune situazioni in maniera tranquilla. Questo mi porta ad avere degli svantaggi sia sul lavoro sia nel rapporto non solo verso l'altro sesso ma anche con il proprio.E pensare che quando ero piccolo ero molto estroverso! Grazie

Caro Gianluca, 

da quanto scrive sicuramente ci può essere un disagio legato in parte all'autostima, non è però semplice (e non sarebbe neanche professionalmente adeguato e possibile!) darle un feedback diverso dal provare a rivolgersi a uno psicologo, anche semplicemente per un primo colloquio. 

Certi vissuti ed esperienze (lei se non ho capito male parla di scarsa autostima, pigrizia, insicurezza, introversione, timore del giudizio degli altri, emotività controllata...) non possono essere descritti in poche righe e sono convinta che se avesse modo di parlarne con qualcuno avrebbe modo di spiegarsi al meglio e capire se e come è possibile vivere in modo più sereno da diversi punti di vista.

Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento,

cordialmente,

 

 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaAntonella Lauretano

Psicologa, Psicoterapeuta - Siena - Grosseto

  • Disturbi psicosomatici
  • Terapia familiare
  • Psicoterapia di coppia
  • Psicoterapia sitemica-relazionale
  • Disturbi d'ansia
  • Psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
visita sito web