Dott.ssa Paola Candia

Dott.ssa Paola Candia

Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapeuta Emdr

Cocaina

Salve mi chiamo Chiara, convivo da 2 anni con un ragazzo che fa uso costante di cocaina da 15 anni. Lui nei miei confronti non so neanche piu se mi vuole bene ecco mi insulta mi denigra facendomi sentire sbagliata e inutile, infierisce su di me e mio figlio sempre dicendo che siamo cattivi nell anima , che io lo tradisco, non lo amo cosa che non è vera, che pensiamo solo a noi, che faccio solo le cose in funzione di mio figlio che ha 10 anni e che non esiste nessun altro oltre il mio bimbo .... ecc... mettendo anche parole offensive. Lui non ha patente perchè gliel'hanno tolta proprio per l' alcol quindi sono io che lo porto dove deve andare. Lui si sente superiore a tutti infatti dice che anche sotto cocaina sarà sempre meglio di tutti. Dice che vuole smettere e ogni giorno è l' ultimo, ma non è cosi- vuole essere servito e riverito e se non lo faccio mette di mezzo il bimbo dicendo "ma per il tuo figliolino prediletto lo fai" con tono di disprezzo, ma lui a 10 anni.... dico. Ecco cosa devo fare come comportarmi con lui. Sono veramente stanca e lui non so se se ne accorge

Salve Chiara,

da quanto scrive si comprende che sta attraversando un periodo difficile dal punto di vista relazionale, considerando anche la presenza di un figlio.

La dipendenza da cocaina potrebbe incidere in maniera importante rispetto ai comportamenti del suo compagno sopra descritti, in quanto altera lo stato psicofisico di chi assume la sostanza stessa. Di base, tuttavia, potrebbero essere presenti degli aspetti della sua personalità che vengono accentuati dall'uso della cocaina. 

Per quanto riguarda la domanda che si pone rispetto a come comportarsi con lui, le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia per approfondire meglio alcuni aspetti della sfera relazionale, dalla cui consapevolezza potrà trovare delle risposte. 

Per ulteriori chiarimenti, resto a disposizione.

Cordiali saluti.