Dott.ssa Paola Candia

Dott.ssa Paola Candia

Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapeuta Emdr

Malessere e tristezza apparentemente immotivata

Ciao a tutti, sono una ragazza di 20 anni e mi trovo a scrivere qui perché ormai sono mesi e mesi che sto mentalmente male. Nonostante io non mi possa lamentare della mia vita non riesco a liberarmi di questo magone che ormai mi opprime. Mi ritrovo a piangere senza un motivo apparente e sono triste. Come posso sentirmi meglio se non so cosa mi fa stare male? Non sono una persona troppo ansiosa, non mi preoccupa il futuro, non ho paranoie particolari.
Eppure quasi ogni sera mi chiudo in me stessa e assecondo questa mia tristezza ascoltando canzoni tristi o guardando film deprimenti, proprio perché non mi va di vedere o sentire cose allegre. La cosa strana è infatti che nonostante io voglia smettere di sentirmi così è come se da una parte io assecondassi questo dolore.
Come posso uscire da tutto ciò e come posso liberarmi di questo magone che mi sta uccidendo?
Ho cercato di essere il più chiara possibile, attendo una risposta disperatamente.

Buongiorno Alice, 

per comprendere meglio le motivazioni per cui si sente triste e piange quasi tutti i giorni è importante contestualizzare meglio nella sua storia personale quanto descrive. Infatti non c'è una motivazione univoca e uguale per tutti.

Si chiede, giustamente, come può stare meglio se non sa da cosa dipende il suo malessere e come può liberarsi di questo "magone". A tal proposito, mi sento di consigliarle di intraprendere un percorso di psicoterapia, in quanto a volte è difficile gestire da soli situazioni come quella che sta vivendo.

Se desidera approfondire e confrontarsi, mi contatti pure. Le offro la mia disponibilità.

Un saluto,

Dott.ssa Paola Candia