Dott. Pier Luigi Gallucci

Dott. Pier Luigi Gallucci

psicologo, psicoterapeuta, psicodiagnosta

Mi sento in colpa per la scomparsa di mio marito

Buongiorno,ho perso mio marito dieci mesi fà,non riesco a rassegnarmi,prima del infarto era stato operato alla gola e non parlava,mi sento in colpa per non aver capito la su soffernza,poi qqundo dovevo medicarlo qualche volta gli ho detto sono stufa non ce la faccio più.adesso ripensando a tutto questo ho un gran senso di colpa che mi rode dentro tuutto il giorno en più non sono stata mai affettuosa nei sui confronti.vorrei morire anch'io.grazie per la risposta

Gentile Annamaria,

perdere una persona cara è sempre doloroso, specie se per malattia: è difficile stare vicino alla sofferenza, magari se si devono affrontare le cure di un familiare da soli.

I sentimenti che sta provando di tristezza, rabbia e senso di colpa sono normali, fanno del processo di elaborazione del lutto, ognuno ha i suoi tempi e i suoi modi di farlo.

Un primo passo importante è esserne consapevoli e avere la possibilità di condividerlo con qualcuno vicino che la possa ascoltare, trovare un posto in cui poter dare forma e parola a quello che sente. Per pensare e attraversare le emozioni del passato e viverle in modo più sereno nel presente.

Se ha piacere, rimango a sua disposizione anche via email. A presto

domande e risposte articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web