Problemi relazionali con figlia di 4 anni

Ho sempre voluto molto bene a mia figlia di quattro anni, e l'ho sempre abbracciata e baciata. Lei mi ricambia a volte in modo troppo fisico. Ad esempio quando sono a letto mi salta continuamente addosso e non c'è modo di farla desistere. Non è mai stata molto tranquilla, è sempre agitata, in alcuni momenti della giornata molto agitata.
Il problema è che non accetta di fare nulla da sola e vuole continuamente attenzione. È sempre a fare casino e alza la voce, non ci riesce di farla stare buona.
Ultimamente mi è davvero difficile starle vicino, se la prendo in braccio o le do un bacio comincia a mettermi le mani in faccia, a darmi fastidio in ogni modo e sono costretta a evitarla, col padre lo fa molto meno.
È figlia unica, con noi molto spigliata ma con i compagni dell'asilo è timida. Frequenta tra l'altro una logopedista perché parla molto ma non si capisce sempre quello che dice.
Un altro grosso problema è che abbiamo tolto il pannolino da quasi un anno, e nonostante sappia usare il water, la maggior parte delle volte per fare la cacca scappa via nascondendosi e la fa addosso. Se proviamo a mandarla in bagno si arrabbia e non la fa. Da qualche giorno ha ricominciato a bagnare il letto di notte, siamo molto privati...
Mi sembra lo faccia per dispetto.
Come dovremmo comportarci per risolvere?

Buongiorno Monica, l'indicazione che mi sento di darle, con gli elementi di rilievo da Lei evidenziati è di considerare che i bimbi così piccoli comunicano con il comportamento, i loro sentimenti e stati d'animo. Siamo ad un livello proto-mentale, per cui i bambini piccoli non riescono ancora a narrarci i loro stati d'animo. Tuttavia i genitori avvertono un comportamento abnorme e comprendono che manca un equilibrio, proprio come voi avete notato. La mia indicazione tende a stimolare la vostra autorevolezza. Voi genitori sapete quando si deve fare, cosa. Voi genitori siete la guida della piccola, direi di dare indicazioni chiare e precise sulle cose più importanti in questo momento per la bimba. Per esempio il pannolino già dismesso, ora non si torna su lavoro fatto per cui con pazienza si dovrà far capire alla bimba che, se è stata capace prima, lo potrà essere ancora, ciò è necessario. I bambini hanno bisogno di sicurezza intorno a loro, nel momento in cui si prende una decisione la si dovrebbe portare avanti coerentemente, senza troppi ripensamenti. I bambini hanno bisogno di stabilità anche nelle piccole cose. Senza questa stabilità e coerenza i bambini si confondono, talvolta mettendosi anche in situazioni difficili. Inoltre se il momento ludico diventa fastidioso, lo si deve dire chiaramente e pretendere la fine del gioco. Anche di fronte a comportamenti oppositivi della bambina che, essendo piccola non saprà dosare la sua emotività , talvolta, spaventando i genitori con le sue reazioni. Non abbiate timore di darle ed imporle ciò che sentite giusto e sano per lei. Dovete assumervi la responsabilità di poter scatenare un pianto oppositivo, tuttavia la bimba dovrà coricarsi, mangiare, lavarsi e quant'altro nel momento in cui l'adulto genitore lo decide, perchè questo è il suo bene. In questo modo imparerà anche a stare adeguatamente nella relazione con il gruppo dei pari, senza sembrare capricciosa.

Dott.ssa Gardini Roberta

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web