Dott. Rocco Luigi Gliro

Dott. Rocco Luigi Gliro

Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnotista, Practitioner E.M.D.R.

Non so cosa fare, ho paura del futuro

Salve, ho 19 anni. Mi sono appena diplomata al liceo linguistico. Quest anno vorrei iscrivermi all'università ma tutte le iscrizioni stanno già scadendo. Il mio sogno era fare psicologia al fine di diventare una psicoterapeuta ma è un percorso molto lungo ( almeno 10 anni) e costoso, e sapere che trovare lavoro con questa laurea è quasi impossibile mi ha fatto abbandonare questa scelta per varie ragioni. Primo perchè siamo 4 nella mia famiglia, tra cui mia sorella di 23 anni( non diplomata e disoccupata), e a lavorare è solo mia mamma che poverina lavora tutto il giorno. Anche mio padre è disoccupato. Secondo la facoltà di pscicologia dista 2 ore e mezzo (solo andata) da casa mia e non credo riuscirei a fare la pendolare e trovarmi un lavoro. Per questo sto cercando una facoltà di ripiego ma il problema è che a parte psicologia non mi piace niente e non sono nemmeno portata per niente. Ho deciso allora di guardare al profitto. Ho pensato ad economia perchè “si dice“, sia più facile trovare lavoro una volta terminati gli studi, ma non sono mai stata brava in matematica ed ho paura di fallire. Ho pensato anche a scienze politiche e sociologia ma dicono sia IMPOSSIBILE trovare lavoro e quindi a quel punto avrei potuto iscrivermi a psicologia. Non voglio fare lingue.. non posso fare ingegneria perchè è troppo difficile. Sto pensando allora di trovarmi un lavoro, ma vorrei studiare. Forse potrei trovarne diversi ma questo solo fino ai 30 anni, dopodichè diventa sempre più difficile trovare un lavoro e io ne ne vorrei uno a tempo indeterminato. Se a 40/50 anni mi licenziassero? Ne vorrei uno che mi permetesse almeno lo stretto necessario, una stabilità economica. Non pretendo andare ogni anno in vacanza, abiti firmati ecc. ma magiare e pagare le bollette. Non voglio far affidamento a un'altra persona perchè , a mio parere anche le relazioni stanno diventanto precarie. Ho bisogno di stabilità, e questa situazione mi crea troppa ansia. Non so cosa fare, ho paura del futuro. Ora come ora non mi spaventa cambiare paese, ma rimanere in mezzo ad una strada. I miei non so nemmeno se avranno la pensione. Tutte le mie compagne vanno all'università e hanno già le idee chiare in testa, molte anche dei genitori che possono sostenerli economicamente. Io NO. Non so da dove partire, ho paura di fare le scelte sbagliate e non posso permettermi di buttare via un anno, non facendo niente, perdendo un anno di università o altro. Cosa dovrei fare, non so a chi rivolgermi, nessuno può aiutarmi. Spero qualcuno abbia dei consigli. Grazie e scusi il disturbo.

Salve Laura, la tua analisi è perfetta. Ti direi fai quello che ti piace di più, ma sarebbe troppo scontato e non ti aiuterebbe a risolvere quei problemi che tu hai chiaramente delineato. Tra le facoltà che permettono il miglior inserimento lavorativo a breve tempo ci sono le professioni sanitarie (logopedista, infermiere, dietista, ecc..). Ma ti piace? C'è un test d'ingresso ma credo sia scaduto per quest'anno. dovresti provare il prossimo anno. Nel frattempo è utile che ti trovi un lavoro, così non perdi un anno per decidere. Tieni presente che oggi molti universitari lavorano e studiano. Io l'ho fatto più di 20 anni fa. In bocca al lupo

domande e risposte articoli pubblicati

Dott.Rocco Luigi Gliro

Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnotista, Practitioner E.M.D.R. - Matera

  • Psicoterapia individuale, di coppia e familiare
  • Tecniche di rilassamento e immaginative
  • Percorsi di elaborazione del lutto
  • Problematiche di somatizzazione, relazionali e affettive, di dipendenza
  • Disfunzioni Sessuali e disturbi del desiderio sessuale
  • Attacchi di Panico
  • Ipnosi
  • Mindfulness
CONTATTAMI