Dott.ssa Rosa Lubelli

Dott.ssa Rosa Lubelli

psicologa, psicoterapeuta, terapeuta E.M.D.R., DBR

informazioni di contatto

Viale Piacenza, 12b - 43126 Parma (PR)

Tel: +3934... [VEDI TUTTO]

presentazione

Mi sono laureata in psicologia clinica a Padova e successivamente ho conseguito la specializzazione in Analisi Bioenergetica presso la S.I.A.B ( Società Italiana di Analisi Bioenergetica), frequentando anche il V° anno della Scuola. Ciò mi ha consentito di ottenere l'abilitazione alla conduzione dei gruppi.

Mi sono laureata in psicologia clinica a Padova e successivamente ho conseguito la specializzazione in Analisi Bioenergetica presso la S.I.A.B ( Società Italiana di Analisi Bioenergetica), frequentando anche il V° anno della Scuola. Ciò mi ha consentito di ottenere l'abilitazione alla conduzione dei gruppi.

L'Analisi Bioenergetica è una psicoterapia a mediazione corporea che si basa sul principio che le componenti psichiche e somatiche di una persona sono strettamente correlate. L'idea base è l'identità funzionale tra corpo e mente. Anche il corpo, così come le aree cerebrali, si struttura in risposta agli stimoli ricevuti dall'ambiente familiare, così come le scoperte più recenti delle neuroscienze confermano.

Uno dei principali obiettivi dell'Analisi Bioenergetica è di ristabilire una condizione di energia e vitalità attraverso la riduzione dei sintomi e lo sciogliersi di blocchi e tensioni che vengono affrontati nella loro relazione mente corpo.

Ho sviluppato un interesse particolare ed ho approfondito l'ambito delle esperienze traumatiche, sia come eventi singoli ma soprattutto come esperienze cumulative che, nella seconda accezione, possono avere notevoli conseguenze a livello psicologico.
Per questo motivo, da diversi anni, partecipo al corso che si svolge annualmente a Venezia “Nuove frontiere nella cura del trauma e della dissociazione”, con la partecipazione di docenti noti a livello internazionale.
Ho effettuato, inoltre, la formazione in EMDR  (Eye Mouvement Desentitizatio and Reprocessing) di I° e II° livello.

L'emdr è una tecnica recente, sottoposta a ricerche e studi approfonditi, che è stata definita quale trattamento elettivo (essendo il più efficace e rapido) per gli esiti di esperienze traumatiche sia come eventi singoli, quali: calamità naturali, incidenti, lutti, interventi chirurgici, aggressioni, stupro, ecc..  che per esperienze protrattesi nel tempo e avvenute in ambito evolutivo, cioè nel periodo dell'infanzia.

Ho effettuato una formazione anche in DBR (Deep Brain Reorienting). Questa è una psicoterapia di ultimissima generazione che applica in ambito clinico le conoscenze delle neuroscienze partendo proprio da queste ultime. E' la prima forma di terapia che si muove in questa direzione, solitamente avviene il contrario.

Il DBR ha la finalità di ripristinare il naturale processo di guarigione della mente, permettendo all'energia, bloccata dallo shock vissuto durante esperienze traumatiche, di defluire consentendo così al cervello di recuperare il proprio equilibrio fisiologico. 

E' un metodo semplice ed efficace. Utilizzando la particolare sequenza dell'attivazione che si manifesta in caso di minaccia o  pericolo, consente di liberare l'energia in eccesso che era bloccata ma comunque in grado di riattivarsi anche a distanza di anni provocando manifestazioni di carattere clinico.

In sintesi, per il mio lavoro utilizzo:

- Terapia corporea ( Analisi Bioenergetica)

- Lavoro con le parti ( facilitazione e implementazione del dialogo interno tra le parti)

- EMDR

- DBR

Inizialmente ho lavorato con adolescenti che manifestavano problematiche di grave intensità, in una struttura che era stata creata seguendo il modello della Orthogenic School  di Chicago. In seguito ho partecipato per diverso tempo al “Progetto adolescenza e giovane età” dell'Ausl di Parma.
Attualmente mi occupo in modo prevalente di adulti.
Le problematiche legate ad esperienze difficili in età infantile sono estremamente estese e numerose, potremmo dire che sottendono buona parte della psicopatologia.

Sono membro della SIAB (Società Italiana di Analisi Bioenergetica) e dell IIBA (Ist. Internazionale A. B.). 

Sono tra i membri fondatori di AISTED (Ass. Italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione),  sezione italiana di ESTD   (associazione Europea per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).                                 

Sono membro dell'associazione EMDR Italia.

Ricevo il mio studio in Viale Piacenza 12/B e sono disponibile ad effettuare colloqui on-line tramite videochiamate via Skype, WhatsApp e telefono.

 

leggi altro

Il mio approccio

L'Analisi Bioenergetica è una psicoterapia a mediazione corporea.
Nasce negli anni '50 in America grazie all'impegno di A. Lowen, allievo di W. Reich.
L'Analisi Bioenergetica oltre a porre attenzione sui vissuti, le emozioni e i pensieri, pone in rilievo l'espressione corporea dell'individuo così come si manifesta attraverso i gesti, la postura, la mimica, la respirazione, ecc...
Essa considera il corpo, lo spirito e l'anima come facenti parte di un'unità indivisibile, per questo gli interventi terapeutici che agiscono in uno di questi ambiti influenza anche gli altri due.
Si basa sulla tesi dell'identità funzionale tra aspetti psichici e somatici di una persona che generalmente sembrano distinti e indipendenti ma nella realtà sono strettamente interconnessi. Nella terapia il lavoro sugli aspetti fisici si integra sempre con una comprensione e un'elaborazione dei vissuti emotivi che emergono.
L'espressione corporea, la postura, le tensioni muscolari, le contrazioni e le rigidità presenti nelle varie zone, così come il grado di vitalità e la consapevolezza che la persona ha del suo corpo sono oggetto di un'attenzione specifica.
L'attenzione relativa all'aspetto verbale non si ferma all'ascolto del contenuto, ma si focalizza anche sulla modalità espressiva, sul tono della voce, sugli aspetti emotivi e sulle reazioni fisiche che accompagnano la comunicazione.
Il concetto di “Grounding” (radicamento) è stato inserito in ambito terapeutico da A. Lowen il quale introdusse la posizione in piedi e l'utilizzo del movimento durante il trattamento. Inserire il movimento e il corpo reale nella stanza della terapia è stata una svolta molto importante.
Consente di osservare l'insieme della coordinazione dei movimenti e di cogliere, quindi, la reale capacità espressiva della persona nel suo insieme.
Le limitazioni al movimento spontaneo sono di tre tipi:
-rigidità: dove i movimenti sono meccanici, stereotipati.
-collasso: i movimenti non hanno tono, né vitalità, non vi è una piena percezione.
-frammentazione: il corpo è percepito solo in alcune parti e, quando si lavora, la focalizzazione è limitata.

L'Analisi Bioenergetica è una psicoterapia a mediazione corporea.
Nasce negli anni '50 in America grazie all'impegno di A. Lowen, allievo di W. Reich.
L'Analisi Bioenergetica oltre a porre attenzione sui vissuti, le emozioni e i pensieri, pone in rilievo l'espressione corporea dell'individuo così come si manifesta attraverso i gesti, la postura, la mimica, la respirazione, ecc...
Essa considera il corpo, lo spirito e l'anima come facenti parte di un'unità indivisibile, per questo gli interventi terapeutici che agiscono in uno di questi ambiti influenza anche gli altri due.
Si basa sulla tesi dell'identità funzionale tra aspetti psichici e somatici di una persona che generalmente sembrano distinti e indipendenti ma nella realtà sono strettamente interconnessi. Nella terapia il lavoro sugli aspetti fisici si integra sempre con una comprensione e un'elaborazione dei vissuti emotivi che emergono.
L'espressione corporea, la postura, le tensioni muscolari, le contrazioni e le rigidità presenti nelle varie zone, così come il grado di vitalità e la consapevolezza che la persona ha del suo corpo sono oggetto di un'attenzione specifica.
L'attenzione relativa all'aspetto verbale non si ferma all'ascolto del contenuto, ma si focalizza anche sulla modalità espressiva, sul tono della voce, sugli aspetti emotivi e sulle reazioni fisiche che accompagnano la comunicazione.
Il concetto di “Grounding” (radicamento) è stato inserito in ambito terapeutico da A. Lowen il quale introdusse la posizione in piedi e l'utilizzo del movimento durante il trattamento. Inserire il movimento e il corpo reale nella stanza della terapia è stata una svolta molto importante.
Consente di osservare l'insieme della coordinazione dei movimenti e di cogliere, quindi, la reale capacità espressiva della persona nel suo insieme.
Le limitazioni al movimento spontaneo sono di tre tipi:
-rigidità: dove i movimenti sono meccanici, stereotipati.
-collasso: i movimenti non hanno tono, né vitalità, non vi è una piena percezione.
-frammentazione: il corpo è percepito solo in alcune parti e, quando si lavora, la focalizzazione è limitata.

Focalizzare l'attenzione su questi vari aspetti ha la finalità di rendere l'individuo maggiormente consapevole di ciò che prova e di aiutarlo a esprimersi in modo più adeguato e adattato.
Quanto più una persona presenta delle problematiche emotive tanto più è lontana dal contatto col proprio corpo. Essa non è radicata nella sua realtà interna ed esterna, non ha “i piedi per terra” (come si suol dire), ma vive in modo distaccato creandosi delle illusioni e proiettando le sue problematiche sugli altri.

Il processo terapeutico è caratterizzato da tre aspetti fondamentali:
-la consapevolezza di sé: che è sentire il proprio corpo e le emozioni che possono sorgere in esso.
-l'espressione di sé: se le emozioni e i sentimenti vengono repressi, si perde il contatto con se stessi e di conseguenza la     capacità di esprimersi pienamente.
-la padronanza di sé: l'individuo sa cosa sente, è in contatto con se stesso ed è in grado di esprimersi in modo adeguato alla realtà.
Queste sono le tre colonne del sé corporeo.

E' nell'equilibrio tra questi tre aspetti che si esprime la nostra salute emotiva e il nostro benessere.
“La chiave della salute è vivere pienamente la vita del corpo, vivere la vita del corpo è essere in contatto con i propri sentimenti ed essere in grado di esprimerli” (A. Lowen).

Oltre alla formazione in terapia corporea ho una formazione in EMDR.
L'EMDR è uno dei metodi risolutivi per il trattamento degli esiti di esperienze traumatiche. E' nato da una scoperta fortuita fatta da F. Shapiro nel 1987. Da allora è stato sottoposto a innumerevoli studi e ricerche che hanno confermato ed evidenziato la sua efficacia.
Viene considerato il metodo che ha maggiori capacità risolutive per il trattamento del PTSD (disturbo da stress post traumatico) che si manifesta come conseguenza dell'esposizione a esperienze estreme e intense quali: catastrofi naturali, incidenti, lutti, violenza fisica, stupro, ecc...
Risulta essere anche molto efficace per risolvere le conseguenze di esperienze con impatto meno forte ma, che a causa della persistenza e della cronicità, della vulnerabilità della persona, dell'età precoce in cui sono avvenute, hanno provocato sofferenza e malessere molto profondo tanto da essere considerate all'origine di molti disturbi psicologici. Queste esperienze sono alla base del PTSD complex e di manifestazioni dissociative.
La teoria che sottende e su cui si basa l'emdr presuppone che le esperienze con impatto emotivo troppo forte provocano una disgregazione dei processi cognitivi, emotivi e mentali che porta ad immagazzinare i ricordi, all'interno della memoria, in modo disfunzionale. La stimolazione bilaterale, caratteristica di questa metodologia, aiuta a rimettere in connessione i due emisferi cerebrali riposizionando il ricordo ed elaborando l'evento ( così come accade durante la fase REM del sonno).
Per l'applicazione dell'emdr si utilizza un protocollo standard. Nei casi di traumi cumulativi la procedura classica deve essere modificata ed integrata con la Ego State Therapy.

 

 

 

 

leggi altro

aree di competenza

  • Analisi Bioenergetica
  • Terapeuta EMDR
  • Disturbi di personalita'
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Depressione
  • Anoressia mentale
  • Bulimia
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Disturbi psicosomatici o Somatoformi
  • Stress e disturbo post-traumatico
  • Problemi di autostima
  • Problemi relazionali, interpersonali e di coppia
  • Problematiche affettive e relazionali
  • Supporto Psicologico Online
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi d'ansia
  • Ansia generalizzata
  • Trattamento di problematiche legate alla violenza, all'abuso e alla dipendenza
  • Elaborazione del lutto
  • Eiaculazione precoce
  • Trattamento e cura delle varie dipendenze

"Ciò che conosciamo di noi è solamente una parte, e forse piccolissima, di ciò che siamo a nostra insaputa". Pirandello

Formazione professionale

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Laurea in Psicologia ad indirizzo Clinico ( Università degli Studi di Padova).

Specializzazione in Analisi Bioenergetica  ( S.I.A.B di Milano).

Abilitazione alla conduzione di Classi di Esercizi  Bioenergetici.

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Laurea in Psicologia ad indirizzo Clinico ( Università degli Studi di Padova).

Specializzazione in Analisi Bioenergetica  ( S.I.A.B di Milano).

Abilitazione alla conduzione di Classi di Esercizi  Bioenergetici.

Abilitazione alla conduzione di gruppi.

Formazione in EMDR  di I° e II° livello.

Partecipazione a quasi tutti i corsi a cadenza annuale " Nuove frontiere nella cura del trauma e della dissociazione " condotti da esperti a livello internazionale.

Corso di durata annuale " TRAS-T,  Trattamento di Stabilizzazione Trauma-Informed" con la dott.ssa Janina Fisher.

Corso avanzato in DBR  ( Deep Brain Reorinting) con il Dott. Frank Corrigan.

 

PARTECIPAZIONE A CORSI, CONVEGNI, WORKSHOP E SEMINARI

27 marzo marzo 2021 -workshop "Il trattamento della depressione con l'Emdr:le basi cliniche" con L. Ostacoli (live streaming).

06-07 marzo 2021 -workshop " L'arte della terapia Emdr: come passare al livello successivo in tempo di Covid" con D. Laliotis.

21 febbraio 2021-workshop " La vergogna:da Cenerentola delle emozioni a filo conduttore del lavoro con Emdr sul trauma" con  Giada Lauretti e A. R. Verardo (live streaming).

06 febbraio 2021 -workshop "Attenzione duale: significato, implicazioni, strumenti" co Jim Knipe e M.Spadoni (live streaming).

23 gennaio 2021 - workshop " Trattamento Emdr nel disturbo di panico: dalla teoria alla pratica" con E.Faretta (live streaming).

05 dicembre 2020 -workshop "Transfert e controtransfert nella terapia Emdr" con Olivier Piedfort-Martin  (live streaming).

28-29 novembre 2020- workshop di livello avanzato in Deep Brain Reorienting (DBR) con F. Corrigan  (live streaming).

24 ottobre 2020-workshop "Emdr con pazienti gravemente disregolati: sottoregolazione, dissociazione,disconnessione e            alessitimia" condotto da Anabel Gonzalez (live streaming).

4 ottobre 2020 -workshop "L'emdr nell'intervento psicologico del dolore e della fibromialgia" con E. Faretta (live streaming).

3-5 luglio 2020 - 9° Corso Internazionale "Nuove frontiere nella cura del trauma" con D.Mosquera, N.Serejo, P.Baldomir Gago.

27-28 giugno 2020- workshop " Il trattamento Emdr del trauma complesso" con Roger Solomon  (live streaming).

Maggio 2020- Corso FAD di 20 ore su " DSM-5: i principali disturbi dell'étà evolutiva, adulta e relativi alla sfera della sessualità    e personalità".

Aprile-maggio 2020 - partecipazione a diversi corsi su come affrontare l'emergenza Covid-19.

25-26 gennaio 2020- seminario "La resilienza al tempo del Covid-19" con Roger Solomon (live streaming).

Febbraio-dicembre 2019- 1° edizione Corso "TRAST-I, trattamento di stabilizzazione trauma -informed" tenuto dalla dott.ssa      Janina Fisher a Milano.

24-26 ottobre 2019 - 7° Convegno biennale ESTD "The legacy of trauma and dissociation" a Roma.

12 ottobre 2019 - Workshop intensivo sul Metodo DBR (Deep Brain Reorienting) con il dott. F. Corrigan a Parma.

27-29 settembre 2019 - Congresso " Clinica, Ricerca, Interventi: 20 anni di terapia EMDR in Italia" a Milano.

26-28 aprile 2019 - 8° Corso internazionale "Nuove frontiere del trauma" con D. Mosquera, Katy Steele, Eli somer a Venezia.

17 marzo 2019  - seminario di supervisione   condotto da George Downing a Milano. 

16 dicembre 2018- workshop. "Il lavoro con la complessità delle difese nella terapia EMDR" corso pratico avanzato condotto      dott.ssa Maria Zaccagnino a Milano.
24 giugno 2018 – seminario “ Amore e Psiche il protocollo emdr nei disturbi della sessualità” con la Dr. Marina Balbo a Milano. 

23 giugno 2018 – seminario “ Il legame di attaccamento nelle relazioni sentimentali” con la Dr. Anna Rita Verardo a Milano. 

26/27 maggio 2018 – workshop “ Il lavoro con la complessità delle difese nella terapia emdr” con la Dr. Maria Zaccagnino a Torino. 

29aprile/01 maggio 2018 – 7° corso internazionale “Nuove frontiere nella cura del trauma” con Dr. Dolores Mosquera e la Dr. Lana Epstein a Venezia.

 27/28 gennaio 2018 – workshop “ Dissociazione e comorbilità complesse. Diagnosi e valutazione clinica” col D. Colin Ross a Milano.

9/10 luglio 2017 – seminario “ Superare l'alienazione interna del sé. Come curare i sé frammentati nei disturbi traumatici complessi” ad Armeno (NO).

16-18 giugno 2017 - Corso II° livello in Eye Mouvement Desensitization and Reprocessing (EMDR).

7 maggio 2017 – seminario “Concettualizzazione del caso e pianificazione terapeutica con emdr” a Milano.

24-26 marzo 2017 - Corso I° livello in Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR)

26 novembre 2016 – workshop “Autismo e disturbi dello sviluppo: conoscere per aiutare” a Parma. 

12/13 novembre 2016 – workshop “Psicoterapia sensomotoria” con la Dr. Pat Ogden a Milano.

23/25 settembre 2016 – congresso “ Attaccamento e trauma: relazioni e compassione” a Roma.

10/12 giugno 2016 -- 5° corso internazionale “ Nuove frontiere nella cura del trauma” con la Dott.ssa Janina Fisher a Venezia. 

15/17 gennaio 2016 – workshop - “ Il corpo accusa il colpo” col D. Bessel van der Kolk a Milano.

23 settembre 2015 – giornata di supervisione con Dott.ssa Kathy Steele a Piacenza. 

1/3 maggio 2015 – 4° corso internazionale “ Nuove frontiere nella cura del trauma” con Dott.ssa Kathy Steele a Venezia.

28/29 novembre 2014 -seminario “ Regolazione emotiva: una prospettiva evolutive e relazionale” col D. Ed Tronick a Milano-Bicocca.

14/19 Ottobre 2014 – workshop-PDW “ Preverbal issues. Energetic and relational aspects” a Hondarribia (Spagna). 

19/21 settembre 2014 – convegno “Attaccamento e trauma” svoltosi a Roma. 

30 maggio/2 giugno 2014 – 3°corso internazionale “ Nuove frontiere nella cura del trauma. Trauma complesso e disturbi dissociativi: sintomi, diagnosi, trattamento”. Con Dott.ssa Suzette Boon a Venezia. 

5 ottobre 2013 – seminario “ Trauma e dissociazione strutturale” con D. Onno van der Hart a Milano. 

29 maggio/2 giugno 2013 – congresso internazionale IIBA “ The grounded body as a safe place in difficult times” a Altavilla Milicia (PA).

22/23 febbraio 2013 – workshop “La psicoterapia sensomotoria per i bambini” con Dr. Bonnie Golstein e Dr. Ester Perez a Milano

11/14 ottobre 2012 – congresso “ L'arcipelago delle emozioni: il corpo come porto sicuro” a Palermo.

2 ottobre 2012 – seminario “ I disturbi di Personalità: verso il DSM-V” Università di Milano-Bicocca. 

16/17 settembre 2012 – seminario “Il trauma e il corpo: la psicoterapia sensomotoria” con Dott.ssa Pat Ogden a Milano. 

24 giugno 2011 – seminario “Sofferenza dei bambini entro le situazioni di violenza familiare” con Dott.ssa Jeanne Magagna a Modena. 

21/23 gennaio 2011 – workshop “Sbloccarsi e trovare l'equilibrio nella propria vita” con Bennett Shapiro, Ph.D, IIBA Faculty a Roma. 

28 marzo 2010 – seminario “Gli affetti come organizzatori dell'esperienza” col Dott. R. Monterosso a Genova.

24/26 ottobre 2008 – congresso “Il sé corporeo, identità e trasformazione” a Sorrento.

06 febbraio 2007 – seminario “ Il suicidio femminile e maschile” con il Prof. Borgna a Parma.

 

 

 

 

leggi altro

ultime domande e risposte

Soffro di sindrome bipolare acuta

Buongiorno,sono una ragazza di 23 anni, ho bisogno di aiuto, perché sono una persona bipolare, vivo quasi da reclusa in casa, ho distrutto ogni rapporto che ho con amici, familiari e fidanzati, non... [ ... ]

4 risposte

leggi
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Emilia Romagna col n. 1112/A dal 08/06/1993

Hai avuto un appuntamento con la Dott.ssa Rosa Lubelli?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione