Dott.ssa Rosalba Cardillo

Dott.ssa Rosalba Cardillo

Centro di Psicoterapia, Consulenza e Mediazione Familiare

Calo del desiderio? Non mi ama? Non mi trova attraente? Non so che pensare e fare....

Salve....è da un po'che cerco qualche riferimento se così si può chiamare su internet...per confrontarmi per avere input diversi, per capire cosa c'è che non va....ho 28 anni sposata da 4, con un bimbo di 3...mio marito ne ha 33....da quando è arrivato il piccolo la nostra vita sessuale è cambiata....soprattutto nell'ultimo anno e io mi sento impazzire non mi riconosco più e non riconosco lui che sta attraversando un periodo particolarmente delicato e difficile per il lavoro....ormai ci cerchiamo poco e quelle rare volte sono sveltine, non so come altro definirle....lui fa quello che gli pare senza pensare a me...il suo modo di rivolgersi, poi, mi sento usata a suo piacimento anzi neanche non so....di giorno tipo mi avvicina e mi dice ti va di ciucciare così dal niente e io mi dico vabbe sarà la volta buona che almeno troviamo un po'di intimità e complicità persa e invece no, la sera porto il bambino a dormire e resto in camera da letto che purtroppo è solo una e il piccolo dorme tra di noi perché lui nella stanza adiacente che ci fa da salone e cucina sta sul suo divano a bere birra guardare le sue serie tv e fumare....io odio quella puzza di fumo, mi vengono i crampi allo stomaco e va a finire che resto in camera e mi addormento....poi però verso le tre mi sveglio e lo trovo dove l'ho lasciato, tra il fumo le decine di birre bevute e quel suo modo tic che gli è venuto da un po'di tempo a questa parte di tirare su col naso cm se avesse sempre il raffreddore, che poi gli viene da vomitare e comincia a tossire e a fare conati di vomito che solo a sentirlo mi viene il nervoso....oppure comincia a ruttare, quasi mi sfidasse come se non lo so....se gli faccio notare che visto da fuori che pure un animale avrebbe più delicatezza di lui, rincara la dose...eppure non l'ho conosciuto così...è sempre stato curato nella persona come nel vestire ora si lascia andare anche in questo...non mi abbraccia non mi bacia mai durante la giornata non mi dice che sono bella...ho cercato di mettere su completi intimi particolari di non indossare nulla e girare per casa con una sottoveste....ma quando vedo che poi mi tratta male che sembra tutto finto ho lasciato la presa....è anche vero che non usciamo da soli da anni, non abbiamo più nulla da dividere se non un figlio e i litigi quotidiani....però con gli amici al bar ci sta volentieri, con loro scambia foto e vignette con ragazze che vendono bene quello che hanno e non sto qui a descrivervi scenette e video, visto che ormai si trova tutto dappertutto....sono gelosa pure di ste modelle del sesso se le voglio dare un "titolo"; l'ho beccato più di una volta a masturbarsi su queste, oppure guardando film in tv e gli ho detto: "ma perché non prendiamo qualche idea ce l'hai una in carne e ossa davanti tutti i giorni....per me mi potrebbe pure legare che ne so basta che mi faccia sentire desiderata...la mia autostima sta sotto i piedi, non l'ho mai tradito e credo anche lui....siamo giovani belli, ma che ci manca???

Io non riesco a farmene una ragione....spesso lo respingo pure io, perché non mi bastano tre minuti dove tocca infila ed è finita lì non c'è passione, non ci sono strette, schiaffi, carezze, non c'è niente e poi sinceramente dopo che ha fatto da solo non mi va manco che mi tocchi come se mi avesse mancato di rispetto non mi va di fare la sua bambola ho un cuore e dei sentimenti. Penso sia tutto....o una buona parte. Mi scuso per la punteggiatura, le frasi lasciate a metà e il discorso un po'buttato li come sfogo e non ragionato, perché se adesso lo rileggessi sono sicura che non invierei un bel niente....ma almeno un punto di vista esterno io devo averlo, perché non so più come comportarmi. Grazie per l'attenzione.

Ciao cara. Che dirti , credo che da una parte sia normale dopo la nascita di un figlio vivere soprattutto dal punto di vista sessuale un momenTo di difficoltà. Da quello che mi dici sembra che tuo marito no stia vivendo un momento un po' difficile e questo unito alla nascita del bambino influisce non poco. Comunque le sue difficoltà non giustificano affatto la mancanza di attenzione nei tuoi confronti. Penso che dovreste rivolgervi a un terapeuta di coppia per poter analizzare le problematiche e cercare dei nuovo canali di comunicazione. Credo che sia giusto da parte tua esplicitare le emozioni che provi rispetto ai suoi comportamenti, se nella coppia ci sono dei problemi è opportuno risolverli insieme impegnandosi ognuno per la sia parte.

Spero di esserti stata utile per qualunque chiarimento sono a tua disposizione.

 

 

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web