Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre

Dott.ssa Rosamaria La Sala

Psicologa, psicoterapeuta

Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Lazio col n. 7195 dal 5 settembre 1997

Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento Umanistico
Utilizza un Modello Integrato focalizzato sull'Analisi Transazionale *

E’ iscritta all'Albo degli Psicologi c/o l’Ordine degli Psicologi Lazio dal 1997 (n. 7195) e all’elenco degli Psicoterapeuti c/o stesso Ordine dal 2003

Esercita la libera professione dal 2002

Si occupa di: 
psicoterapia, consulenza e sostegno psicologico individuale per adulti, adolescenti, anziani; consulenza e sostegno psicologico alla coppia; consulenza genitoriale

Principali ambiti di trattamento: problemi affettivi e relazionali - disturbi d’ansia (ansia generalizzata, stress, attacchi di panico, angoscia) - lutti e separazioni - disturbi dell’umore (depressione, instabilità emotiva) - crisi esistenziali - disturbi del comportamento alimentare - disturbi del sonno - dipendenze - disturbi ossessivo compulsivi – fobie

Ha conseguito la Laurea quinquennale in Psicologia (indirizzo clinico e di comunità) presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" nel 1995
Si è specializzata in Psicologia Clinica e Psicoterapia presso la Scuola di Specializzazione SSSPC - UPS dell'Ateneo Pontificio Salesiano di Roma nel 2002.

Ha ottenuto il riconoscimento di Analista Transazionale (CTA) da parte dell’Associazione Europea di Analisi Transazionale (EATA) c/o l’Istituto Ifrep-Irpir di Roma nel 2003.

Ha collaborato con il Tribunale per i minorenni di Roma in qualità di Giudice Onorario dal 2005 al 2011

 

* Caratteristiche del modello: 

Il modello si caratterizza innanzitutto per i suoi presupposti filosofico- ontologici: l’uomo non viene concepito in senso meccanicistico-evoluzionistico-biologico, ossia come generico individuo omologabile agli altri (in quanto appartenente ad una stessa specie e pertanto rispondente a stessi meccanismi di base di “azione-reazione”), ma valorizzato nella propria unicità esistenziale, in quanto depositario di un potenziale creativo che è soltanto suo e lo rende differente da tutti e grazie al quale è orientato verso una propria personale ricerca di “senso”.

Da queste premesse prende le mosse la concezione di un modello terapeutico “integrato”, in base al quale la psicoterapia non si pone come strumento di “normalizzazione”, alla stregua di “letto di Procuste”: il terapeuta, competente nell’applicazione operativa di più approcci concettuali sistematizzati (Analisi Transazionale, Gestalt, Cognitivismo, Costruttivismo, Programmazione neuro-linguistica, Logoterapia, Teoria sistemico relazionale), formula con flessibilità e creatività il proprio intervento, entrando in sintonia con l’unicità esistenziale del paziente che ha di fronte, nel contesto di una relazione autentica e fiduciaria.

Logica conseguenza dell’aver assunto un punto di vista umanistico, il processo terapeutico ha carattere interpersonale: la relazione terapeutica non concepisce un soggetto e un oggetto; il paziente è co-creatore del percorso terapeutico, non è passivo bensì stimolato dal terapeuta ad attivare le proprie risorse e competenze, sperimentando così in sede terapeutica la propria capacità di prendersi autonomamente cura di sé, verso il raggiungimento di obiettivi concreti e realisticamente raggiungibili, concordati con il terapeuta, che corrispondono al suo reale benessere.

Ogni essere umano infatti ha in sé potenzialità di benessere, purché ne diventi consapevole e se ne assuma la responsabilità; il terapeuta può costituire un facilitatore del recupero di questo benessere in un momento o periodo di difficoltà in cui una sofferenza psicologica, che può manifestarsi in svariate forme, è segnale d’allarme che “qualcosa non va”. La persona viene dunque aiutata a riorientarsi con chiarezza nella propria vita, ritrovando ciò che veramente vuole, in armonia con ciò che deve rispetto al proprio sistema di valori, e con ciò che è e che forse non sa di essere; poiché i bisogni sono regolati da valori, imparerà di conseguenza a regolare i propri comportamenti. 

leggi tutto

le mie aree di competenza

Problematiche affettive e relazionali

Ansia generalizzata

Problemi di autostima

Depressione

Trattamento e cura delle varie dipendenze

Psicoterapie brevi

Hai una domanda per me?

Scrivimi un messaggio e ti ricontatterò al più presto

indirizzo: Via S. Montanelli 10 - 02100 Rieti (RI)

telefono: +393... [vedi tutto]