Dott. Simone Ruggerini

Dott. Simone Ruggerini

psicologo, psicoterapeuta, istruttore di interventi basati sulla mindfulness

informazioni di contatto

Borgo Felino,16 - 43121 Parma (PR)

Tel: +3934... [VEDI TUTTO]

presentazione

Sono il Dott. Simone Ruggerini e svolgo l'attività di psicologo e psicoterapeuta presso il mio studio privato a Parma nonchè ONLINE. Il mio approccio principale è quello della Mindful Intensive Deep Therapy (per approfondimenti vedi il mio sito www.psicologo-a-parma.it). Essa è trattamento d'elezione per disturbi d'ansia e di panico, depressione, gravi mancanze di autostima, problematiche relazionali o sessuali, disturbi post-traumatici, elaborazione complicata del lutto e in generale sono indicati per tutte quelle persone che si sentono intrappolate in un mondo, interiore o esterno, nel quale non sembra possibile raggiungere stabilità, autenticità, equilibrio e pace.

Sono il Dott. Simone Ruggerini e svolgo l'attività di psicologo e psicoterapeuta presso il mio studio privato a Parma nonchè ONLINE. Il mio approccio principale è quello della Mindful Intensive Deep Therapy (per approfondimenti vedi il mio sito www.psicologo-a-parma.it). Essa è trattamento d'elezione per disturbi d'ansia e di panico, depressione, gravi mancanze di autostima, problematiche relazionali o sessuali, disturbi post-traumatici, elaborazione complicata del lutto e in generale sono indicati per tutte quelle persone che si sentono intrappolate in un mondo, interiore o esterno, nel quale non sembra possibile raggiungere stabilità, autenticità, equilibrio e pace.

La Persona che Soffre ha un enorme bisogno, innanzitutto, di non sentirsi più sola. Ed è questo il primo passo del mio lavoro, far sentire alla Persona davanti a me che qualcuno è lì con lui, lo vede e sente il suo dolore, la sua fatica, le sue ansie. E che tutto questo si può affrontare, insieme.


La Persona che Soffre, poi, non ha mai un rapporto armonico con il suo Mondo Emotivo. Ne ha paura e lo respinge, oppure ne viene dominato da esso, con la sensazione di non poterlo controllare. Spesso anche i pensieri più difficili da gestire nascono proprio da questo. Essere connessi in maniera autentica e piena al nostro Mondo Emotivo può però trasformare la nostra vita: scioglie alcune delle nostre più forti difese, elimina l'ansia, ci permette di ascoltare i nostri bisogni più profondi e di ritrovare un rapporto positivo con noi stessi e gli altri.


Questo è quello che promuovo con il mio lavoro, un lavoro profondo in cui entrano in gioco mente, corpo e relazione.

Per iniziare un percorso terapeutico, offro un PRIMO INCONTRO GRATUITO, dalla durata libera, dove cercherò di comprendere il più possibile la persona che ho davanti, le sue sofferenze, e intanto farò conoscere appieno il mio modo di lavorare così che la persona possa valutare se io sono il professionista giusto per affrontare e superare le sue difficoltà.

leggi altro

Il mio approccio

PSICOTERAPIA DINAMICO-ESPERIENZIALE
La Psicoterapia Dinamico-Esperienziale è un modello di cura che si orienta su un lavoro relazionale autentico e sensibile di riscoperta e piena espressione del mondo emotivo e affettivo profondo dell'individuo, basandosi sul presupposto che questo permetta la riattivazione, da una parte, delle spinte ad agire utili, benefiche e coerenti con le proprie potenzialità e attitudini, dall'altra, di un senso di sé armonico, blianciato, consapevole, compassionevole verso di sé e più sicuro e coraggioso.
Il processo si focalizza soprattutto su quello che accade durante l'incontro, senza tralasciare quello che avviene nella vita della persona o che è avvenuto in passato ma comunque privilegiando l'esperienza diretta del momento, interiore e relazionale, da cui poi partire per riflessioni successive più ampie.
La semplice riflessione, infatti, tipica di alcuni modelli classici (psicoanalitico, cognitivo comportamentale di seconda generazione, sistemico) non ha lo stesso potere di guarigione dell'esperienza diretta, che invece è condivisa dagli approcci moderni come la terapia cognitivo-comportamentale di terza generazione o le psicoterapie a orientamento corporeo, alle quali però manca il focus tipico delle terapie dinamiche sul passato e l'infanzia, senza il quale, come è stato bene osservato, non è possibile prevenire le ricadute o il ripetersi delle difficoltà dell'individuo. La Psicoterapia Dinamico-Esperienziale unisce le due cose, parte dall'esperienza diretta per poi rielaborare il passato (infanzia e/o eventi traumatici) in una maniera profondamente liberatoria.
La Psicoterapia Dinamico-Esperienziale, inoltre, non prevede “percorsi interminabili”, dal punto di vista temporaneo essa dipende molto dal tipo di difficoltà della persona ma può anche durare pochi incontri, e quasi mai più di un anno e mezzo/due.
Questo tipo di psicoterapia è supportata dalle neuroscienze affettive, dagli studi evoluzionistici e sull'attaccamento, dalle teorie moderne sulle emozioni e sul focusing somatico così come dalle meta-analisi riguardanti i fattori di efficacia delle varie psicoterapie.
Esistono molti modelli di Psicoterapia Dinamico-Esperienziale; quelli su cui mi baso principalmente sono l'ACCELERATED EXPERIENTIAL DYNAMIC PSYCHOTHERAPY (AEDP – ideata dalla dott.ssa Diana Fosha) e la PSICOTERAPIA DINAMICO-ESPERIENZIALE INTENSIVA (PD-EI – ideata dal dott. Ferruccio Osimo).

PSICOTERAPIA DINAMICO-ESPERIENZIALE
La Psicoterapia Dinamico-Esperienziale è un modello di cura che si orienta su un lavoro relazionale autentico e sensibile di riscoperta e piena espressione del mondo emotivo e affettivo profondo dell'individuo, basandosi sul presupposto che questo permetta la riattivazione, da una parte, delle spinte ad agire utili, benefiche e coerenti con le proprie potenzialità e attitudini, dall'altra, di un senso di sé armonico, blianciato, consapevole, compassionevole verso di sé e più sicuro e coraggioso.
Il processo si focalizza soprattutto su quello che accade durante l'incontro, senza tralasciare quello che avviene nella vita della persona o che è avvenuto in passato ma comunque privilegiando l'esperienza diretta del momento, interiore e relazionale, da cui poi partire per riflessioni successive più ampie.
La semplice riflessione, infatti, tipica di alcuni modelli classici (psicoanalitico, cognitivo comportamentale di seconda generazione, sistemico) non ha lo stesso potere di guarigione dell'esperienza diretta, che invece è condivisa dagli approcci moderni come la terapia cognitivo-comportamentale di terza generazione o le psicoterapie a orientamento corporeo, alle quali però manca il focus tipico delle terapie dinamiche sul passato e l'infanzia, senza il quale, come è stato bene osservato, non è possibile prevenire le ricadute o il ripetersi delle difficoltà dell'individuo. La Psicoterapia Dinamico-Esperienziale unisce le due cose, parte dall'esperienza diretta per poi rielaborare il passato (infanzia e/o eventi traumatici) in una maniera profondamente liberatoria.
La Psicoterapia Dinamico-Esperienziale, inoltre, non prevede “percorsi interminabili”, dal punto di vista temporaneo essa dipende molto dal tipo di difficoltà della persona ma può anche durare pochi incontri, e quasi mai più di un anno e mezzo/due.
Questo tipo di psicoterapia è supportata dalle neuroscienze affettive, dagli studi evoluzionistici e sull'attaccamento, dalle teorie moderne sulle emozioni e sul focusing somatico così come dalle meta-analisi riguardanti i fattori di efficacia delle varie psicoterapie.
Esistono molti modelli di Psicoterapia Dinamico-Esperienziale; quelli su cui mi baso principalmente sono l'ACCELERATED EXPERIENTIAL DYNAMIC PSYCHOTHERAPY (AEDP – ideata dalla dott.ssa Diana Fosha) e la PSICOTERAPIA DINAMICO-ESPERIENZIALE INTENSIVA (PD-EI – ideata dal dott. Ferruccio Osimo).

MINDFULNESS
Per rinforzare il processo terapeutico posso utilizzare anche interventi basati sulla Mindfulness, un approccio alla cura e alla guarigione che trae origine dalla psicologia buddhista e dalle pratiche meditative tipiche di essa. Il focus è quello della presa di consapevolezza gentile e non giudicante di quello che si sente, si prova e si pensa, aumentando la propria capacità di disidentificarsi da quelle parti di sé che sono eccessivamente, e in maniera non utile al proprio benessere, condizionanti, automatiche, distanzianti il proprio sé compassionevole, gentile con se stesso e in grado di scegliere e decidere consapevolmente della propria vita.
Questo approccio è supportato da un grande numero di ricerche scientifiche.
Oltre ad utilizzare la Mindfulness come rinforzo della Psicoterapia Dinamico-Esperienziale, offro a chi ne è interessato anche dei percorsi interamente focalizzati su di essa, tanto individuali quanto di gruppo, in particolar modo per la gestione dello stress, del Critico Interiore, delle emozioni eccessive e dell'impulsività, del dolore cronico.
Questo approccio, cosa molto importante, prevede del lavoro a casa di circa una mezz'ora al giorno, senza il quale il percorso risulta fortemente indebolito.

PSICOTERAPIA PSICODINAMICA ADLERIANA
È la “casa” dove, professionalmente parlando, sono cresciuto. La Psicoterapia Adleriana si basa su un profondo e autentico incoraggiamento, prima di tutto al Disvelamento dello Stile di Vita, ovverosia: a riconoscere e chiarificare i significati su di sé, l'altro e il mondo; a riflettere sugli scopi e le finalità dietro ad azioni, convinzioni e sentimenti; a rivisitare l'infanzia, soprattutto negli episodi e nelle relazioni più importanti. In secondo luogo l'incoraggiamento viene diretto verso il Collaudo, che vuole dire soprattutto aiutare la persona ad agire in modo differente, convertendo le prese di coscienza e gli insight in spinte al cambiamento, verso un modo più utile e soddisfacente di vivere in base alle proprie risorse, valori e autenticità.

E.M.D.R.
L'E.M.D.R. (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è una tecnica che permette una più facile elaborazione delle esperienze traumatiche o altamente stressogene. Mentre il paziente recupera la memoria di una simile esperienza, in tutte le sue dimensioni (rappresentativa, cognitiva, sensoriale, emotiva, corporea), il terapeuta muove in una particolare modalità le sue dita e chiede al paziente di seguirle con lo sguardo. In questo modo viene altamente stimolata le capacità innate del cervello di processamento e metabolizzazione, così che la negatività del ricordo si possa “spegnere”, lasciando che ciò che è passato diventi realmente passato e così superato.
Attualmente per me è possibile lavorare con l'E.M.D.R. solamente per affrontare traumi semplici o stress acuti. Comunque, raramente utilizzo questa tecnica da sola, mentre per esperienza ritengo che essa possa essere un utilissimo complemento in certi particolari momenti di una psicoterapia strutturata in maniera Dinamico-Esperienziale.

leggi altro

aree di competenza

  • Psicoterapia individuale e di coppia
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Colloqui di sostegno psicologico (per problematiche legate a stress, autostima)
  • Mindfulness

"Date parole al vostro dolore; il dolore che non parla sussurra al cuore troppo gonfio e lo invita a spezzarsi." William Shakespeare MACBETH

Formazione professionale

FORMAZIONE POST-UNIVERSITARIA

Dal Gennaio 2013 al Novembre 2016 ho svolto specializzazione in psicoterapia psicodinamica presso Scuola di Specializzazione in Psicoterapia per Adulti ed Età evolutiva ad orientamento psicodinamico adleriano, con sede a Reggio Emilia, concludendo con una tesi su trauma e dissociazione in un'ottica integrata di intervento terapeutico.

FORMAZIONE POST-UNIVERSITARIA

Dal Gennaio 2013 al Novembre 2016 ho svolto specializzazione in psicoterapia psicodinamica presso Scuola di Specializzazione in Psicoterapia per Adulti ed Età evolutiva ad orientamento psicodinamico adleriano, con sede a Reggio Emilia, concludendo con una tesi su trauma e dissociazione in un'ottica integrata di intervento terapeutico.


Dal Settembre 2017 partecipo al Training formato ritiro in AEDP (Essential Skills Course – level 2 Training in Accelerated Experiential Dinamic Psychotherapy), condotto dai dott.ri Jerry Lamagna, Karen Kranz, Ben Medley e Karin Dorell, docenti dell'AEDP Institute, presso Hotel NH, Parma.


Dal mese di Febbraio 2017 partecipo al primo anno di Core Training in PD-EI (Psicoterapia Dinamico-Esperienziale Intensiva), tenuto dal dott. Ferruccio Osimo, medico psichiatra ideatore del metodo ed ex-presidente della IEDTA (International Experiential Dynamic Therapy Association), presso suo studio, Milano.


Dal mese di Novembre 2016 al mese di Aprile 2017 ho partecipato al Corso Base in Tecnica Focusing, tenuto da Palma Di Ponte,
Counselor e Focusing Trainer accreditata dal Focusing Institute di New York, presso suo studio, Milano.


Nel mese di Maggio 2016 ho partecipato al Training di 1° livello in EMDR (Eyes Movement Desensitization and Reprocessing), condotto dalla dott.ssa Isabel Fernandez, psicoterapeuta formatrice ufficiale EMDR per l'Italia, presso Hotel Calabresi, San Benedetto del Tronto.

Nel mese di Aprile 2016 ho partecipato al Training Intensivo in AEDP (Immersion Course – level 1 Training in Accelerated Experiential Dinamic Psychotherapy), condotto dalla dott.ssa Diana Fosha, psicoterapeuta ideatrice del modello AEDP e direttrice dell'AEDP Institute, presso Hotel Courtyard Marriot, Roma.

Dal mese di Maggio 2014 al mese di Novembre 2014 ho partecipato al Corso di “Istruttore di interventi basati sulla Mindfulness”, tenuto da Alberto Chiesa, medico, psichiatra, psicoterapeuta e istruttore di interventi basati sulla Mindfulness, presso la Comunità Monastica Eremo di Monte Giove (Fano).

Nel mese di Giugno 2014 ho partecipato al Corso di Aggiornamento teorico e pratico di Tecniche Antistress – Metodo PNEIMED (accreditato ECM), condotto da Francesco Bottaccioli, presidente onorario e fondatore della SIPNEI (Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia), e Antonia Carosella, psicopedagogista e istruttrice di tecniche antistress e meditative, presso Cooperativa Sociale LA PIEVE, Ravenna.

Dal mese di Ottobre 2013 al mese di Aprile 2014 ho partecipato al Corso di Formazione nell'utilizzo dello strumento del Sociogenogramma, condotto da Evelyne Bissone Jeufroy, psicologa della scuola di Psicogenealogia di Parigi di A.A.Schutzenberger e sua prima assistente, presso l'Accademia
Internazionale di Psicogenealogia, con sede a Bologna.

Nei mesi di Febbraio e Marzo 2014 ho partecipato al corso MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction), tenuto da Franco Cucchio, Professional Trainer di MBSR formatosi al Center For Mindfulness di Jon Kabat-Zinn e Saki Santorelli, presso l'Associazione Motus Mundi, con sede a Padova.

Nel Settembre 2013 ho partecipato al Workshop “La Neurobiologia Interpersonale – la Psicoterapia funziona: perché?”, tenuto dal dott. Daniel Siegel, clinical professor di Psichiatria presso la Facoltà di Medicina della UCLA (University of California, Los Angeles) e co- direttore del Mindful Awareness Research Center.

Nell'Agosto 2013 ho partecipato presso l'Istituto di Psicosomatica PNEI di Bagni di Lucca al Corso Intensivo di Formazione di primo livello per la conduzione di Incontri di Consapevolezza Globale e Benessere Psicofisico, nonché alla Settimana di Formazione in Psicosomatica di I e II livello, tenuti dal dott. Federico Nitamo Montecucco e dalla dott.ssa Silvia Ghiroldi.

FORMAZIONE UNIVERSITARIA

Da Ottobre 2011 a Ottobre 2012 ho svolto un anno di tirocinio post- lauream, sotto la supervisione dei tutor dott. Antonio Restori e dott.ssa Alessia Ravasini, presso il Centro di Consulenza e Terapia della Famiglia dell’AUSL di Parma, servizio che si rivolge in particolare alle famiglie degli utenti seguiti dai servizi del Dipartimento Aziendale Integrato, Salute Mentale e Dipendenze Patologiche.

Nel 2011 ho conseguito la Laurea Specialistica in Psicologia Clinico- Dinamica presso l’Università degli Studi di Padova.

Nel 2006 ho conseguito la Laurea Triennale in Scienze del comportamento e delle relazioni interpersonali e sociali - sez. Relazioni d'Aiuto presso l’Università degli Studi di Parma.

leggi altro
Iscritto all'Ordine degli Psicologi dell'Emilia Romagna con il n. 7398 dal 26/02/2013

Hai avuto un appuntamento con il Dott. Simone Ruggerini?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

Il Dott. Simone Ruggerini non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online