Dott.ssa Tiziana Vernola

Dott.ssa Tiziana Vernola

Psicologa, Psicoterapeuta

Vuole interrompere il rapporto ma non ha il coraggio di di dirmelo?

Buongiorno, sono Nicoletta di 46 anni e da nove mesi mi frequento con un uomo di 54. la nostra relazione è iniziata quando lui era ancora sposato con sua moglie, dopo circa tre mesi la moglie scopre tutto tramite un detective è se ne va di casa, con la conseguenza di lui nel perdere il lavoro che aveva insieme a sua moglie, e avvocati per la separazione e per la divisione dei beni societari. Dopo un periodo che non ci siamo visti lui ritorna da me con buoni propositi e idee su un futuro insieme anche lavorativo. Ma dopo un pò cambia idea perchè troppo coinvolgimento emotivo (così dice lui). Nel frattempo sparisce e poi ricompare con una nuova voglia di stare insieme, mi porta in quella che è casa sua e della ex moglie, ma i suoi stati emotivi e l'incertezza che ha su di noi mi porta ad ansie e al poco concentramento su di me. Dopo varie spiegazioni e chiarimenti ora lui dice che sono una piattola e che sono diventata un problema per lui. Lui non è più come prima che devo capirlo. Fino a poco tempo fa mi cercava tutti i giorni voleva che andassi sempre da lui e ora mi cerca raramente e quando lo faccio io ha molte scuse (il bambino il lavoro ecc..) Inoltre anche i nostri rapporti intimi sono divenuti più freddi. Se gli faccio notare anche questo dice che i cazzi non vogliono pensieri. Per poi cercarmi nuovamente e voler fare l'amore e starmi vicino e passare del tempo con me con musiche romantiche e apprezzamenti su di ogni genere non so più che pensare anche perchè se gli parlo dei miei stati emotivi dice che mi ha spiegato mille volte le stesse cose e se gli pongo il problema che è meglio stare da solo allora dice che sono un'ottima amica. Non so se sia confuso o se vuole interrompere il rapporto ma non ha il coraggio di di dirmelo. Attendo con ansia i vostri consigli Nicoletta

Cara Nicoletta ho come la sensazione che il suo compagno abbia la mente carica di pensieri e tensioni, pertanto in questi casi non sconsiglierei di affrontare con un tono troppo diretto la questione della vostra situazione di coppia.

Oltre alla relazione con lei quest' uomo deve affrontare anche una brusca separazione dalla sua ormai ex e, questo, genererà in lui già non pochi pensieri negativi.

Sa queste parole che mi riporta è molto difficile fare una diagnosi su di lui, pertanto inutile e scorretto sarebbe farla. Consiglierei di far passare del tempo, prendere distanza, riacquistare autonomia e attendere che le acque si calmino. Successivamente ci sono buone probabilità  che si possano quantomeno creare le basi per un confronto più maturo e chiaro tra di voi.

In bocca al lupo

domande e risposte articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web