Perché mi comporto sempre allo stesso modo con gli uomini?

Salve, vorrei capire perché mi comporto sempre allo stesso modo con gli uomini....credo di odiarli, ma allo stesso tempo ne ho paura forse...convivo da 24 anni con un uomo, una convivenza conflittuale da sempre, lui problemi con la tossicodipendenza, due figli di 18 e 13 anni, il secondo affetto da sindrome genetica con disabilità intelletiva e quindi tanti problemi....ho sempre seguito i miei figli da sola, lui era preso dai suoi problemi, ora ne è uscito e vorrebbe fare il padre, ma credo sia tardi....io ho perso la stima in lui, così lo respingo dicendogli di continuo di andarsene per sempre.....forse non è ciò che voglio, non lo so più nemmeno io..... Vorrei riprendermi la mia vita, pensare a me , ma non è facile .....ho chiuso anche con mio padre , mi da delusa tanto.....da un anno ho conosciuto un altro uomo che, inizialmente si è presentato come separato in casa, vedevo in lui un isola felice, poi ho iniziato a scoprire che sua moglie era incinta , ed hanno avuto il loro bambino, dopo anni che ci provavano, lui non era affatto separato ma solo in crisi, nonostante ciò ho continuato la relazione fino al punto di non poterne fare più a meno..... Ma sono travolta dalla gelosia per sua moglie, per suo figlio, per la sua vita, e faccio continue scenate, lo mollo di continuo ma poi torno....o torna lui con mille scuse e ricominciamo da capo....credo che lo lascio e lo allontano per avere delle prove da lui....ma mi ha detto chiaramente di amarmi , me lo dimostra con mille attenzioni, ma non lascia sua moglie e suo figlio.....dice di volerle bene ma di non amarla....ama me , ed io lo allontano....forse è il mio modo di farmi amare? Allontano mio marito, allontano lui.....perché mimcomporto così ?

Gentile Francesca,

dal suo racconto emerge una vita contrassegnata da esperienze negative con il genere maschile, a partire da suo padre, rispetto al quale nutre un vissuto di delusione. Non ci dice rispetto a cosa, ma, generalizzando, potremmo affermare che la delusione sopravviene nel momento in cui non si rispettano le aspettative, non si è all'altezza. E in fondo anche gli uomini con cui è stata/sta non sono all'altezza: non sono all'altezza di essere compagni, padri, uomini.  Ma ricordiamoci sempre che le relazioni sono dialogiche, e se si fondano e si mantengono su certe dinamiche, ci sono comunque dei meccanismi funzionali per entrambe le parti. Ma in questo momento è evidente che per lei il prezzo da pagare per stare in queste relazioni sta diventando troppo caro...Allora sarebbe molto utile per  chiedersi che cosa significhi per lei stare all'interno di relazioni con uomini "non all'altezza". Forse sono uomini, che proprio per questa loro peculiarità, le permettono in qualche modo di avvicinarli, ma tenerli a distanza, di non implicarsi mai completamente...? Se desidera poter approfondire la questione, può contattarmi per un consulto tramite il modulo contatti di questo portale.

Cari saluti.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web