Dott. Claudio Puglisi

Dott. Claudio Puglisi

psicologo clinico, psicoterapeuta

Madre iperprotettiva e paranoica

Salve a tutti, difficilmente chiedo aiuto agli altri in quanto sono abituato ad affrontare i problemi da solo...ma questa volta sento il bisogno di qualcuno che possa capire la mia situazione e mi possa aiutare per gestirla al meglio.
Vivo con i miei genitori e sono uno studente frequentate l'ultimo anno di superiori e fin qui nulla di strano. Purtroppo, come avrete letto dal titolo, mia madre è iperprotettiva, possessiva e paranoica. Talmente possessiva che ormai non ho più una vita: mi controlla costantemente il cellulare, mi fa domande assillanti ogni volta che esco (vuole sapere con chi sto, dove sto, quando torno e mi invita a tornare al più presto) oppure inventa scuse affinché io non esca (dolori al corpo, solitudine, ecc.). Questa diagnosi della paranoia non è stata fatta da me ma da diversi psicologi e psichiatri, di cui uno le aveva consigliato di prendersi lo Xanax, che lei non ha mai preso. Ciò che però mi preoccupa più di ogni altra cosa è che da due anni a questa parte (da quando trascorro più tempo con lei) sto iniziando a soffrire di paranoia, attacchi di panico, ansia e depressione. Due settimane fa, così, ho deciso di iniziare una terapia familiare (mia madre era contraria ma poi sono riuscito a convincerla) ma dopo una seduta (in cui è stato notato un suo comportamento morboso) abbiamo interrotto la terapia a causa di problemi di salute della psicologa. Come potrei fare per cercare di superare questo "problema"? So benissimo che non è facile dal momento che ho letto che queste persone difficilmente accettano di farsi curare...non so che fare, mi sento in gabbia. Una terapia individuale (per me) potrebbe funzionare comunque? Premetto che ho già fatto anche 4 o 5 sedute di terapia familiare, i benefici duravano poco...il tempo di tornare a casa ed era tutto di nuovo come prima.

Buongiorno Francesco,

A volte abbiamo bisogno anche di un aiuto esterno e questa scelta ti rende un ragazzo maturo e consapevole. Una terapia individuale ti darà sicuramente grossi benefici e ti porterà ad una ulteriore crescita personale. Purtroppo questa non cambierà il comportamento di tua mamma ma altresì la tua capacità nel gestire la situazione, aiutandoti a viverla in modo diverso da adesso. Sei sicuramente un ragazzo molto sensibile e questo ti porta a preoccuparti molto di tua mamma.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Udine - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web