Dott.ssa Elisa Danza

leggi (2)

Dott.ssa Elisa Danza

psicologo e psicoterapeuta psicodinamica

Convivere con il dolore/delusione per figlia che nega amore al padre

Ho un'unica figlia ormai di 30 anni avuta da un precedente matrimonio. E' stata accontentata in tutto e, con grande sacrifici, dopo la separazione ho fatto in modo di non farle davvero mancare nulla, anzi l'ho straviziata senza farle capire le mie difficoltà perchè mi sentivo in colpa per l'abbandono da parte della madre. E' sempre stata ostile alle regole, ma avevamo un buon rapporto anche se ha sempre preferito la compagnia delle amiche. All'inizio odiava ed inveiva contro la madre ma, dopo estenuanti solleciti, ha ristabilito un sano rapporto con lei ed il nuovo compagno; mentre non ha mai accettato la mia nuova moglie. Da subito ha chiuso i rapporti, lasciandomi la sua cagnolina e disinteressandosi completamente sia di lei che di me, negandosi al telefono ed obbligando i nostri conoscenti a non dare sue notizie. Ogni mio tentativo di dialogo è stato interpretato come "invadenza" super negativa. E' arrivata ad inviare una raccomandata minacciando mia moglie di denuncia per stalking qualora si fosse ancora intromessa nel tentativo di farci riappacificare. Ora la cagnina è deceduta e, comunque, non vuole essere "infastidita" anzi, l'ultima mia telefonata e stata uno sproloquio di parolacce, offese che mi hanno devastato.

Caro Pietro

Innanzitutto sono molto dispiaciuta per la situazione venutasi a creare con sua figlia. Penso, purtroppo, che in base a ciò che descrive, non ci siano molte alternative, se non lasciare che sua figlia faccia la sua vita e lei altrettanto. Potrebbe accadere che, il tempo, aiuti la vostra relazione, ma ora sembrerebbero non esserci gli estremi. La farei riflettere sul fatto di "averla accontentata in tutto". Avrà avuto le sue motivazioni se ha agito come ha scritto, probabilmente pensando in questo modo, di farsi amare e di avere un buon rapporto con sua figlia. Non sempre questo comportamento porta gli effetti che un genitore vorrebbe. Ripeto, mi spiace molto per la situazione, ma qualsiasi tipo di relazione si costruisce in due ed è evidente che sua figlia non desidera, ora, ciò che desidera lei. Potrebbe comunicarle che, suo malgrado, accetta la decisione di sua figlia, ma che lei rimane il papà e come tale c'è  e ci sarà sempre. Il resto non spetta più a lei, ma a sua figlia.

Auguri buona fortuna

Dott.ssa Elisa Danza 

domande e risposte articoli pubblicati
AREA PROMO

Dott.ssaPamela Rigotti

Psicologo, Psicoterapeuta - Gorizia

  • Disturbi alimentari
  • Disturbi d'ansia
  • Terapia di coppia
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Trattamento dei traumi con tecnica E.M.D.R.
  • Depressione
visita sito web