Dott.ssa Marialisa Marianella

Dott.ssa Marialisa Marianella

psicologo, psicoterapeuta, psicosomatista

Amicizia o amore?

Salve, sono una ragazza di 24 anni e sono ormai 9 anni che sto con il mio ragazzo. è un ragazzo gentile, mi ha sempre trattata bene, forse solo un po' trascurata ogni tanto, ma abbiamo sempre trovato il modo di riprenderci.
Purtroppo però questa volta non riesco a riprendermi io.
Diciamo che la distanza tra noi ultimamente è aumentata parecchio. Andiamo nella stessa università, ma lui è rimasto indietro con gli esami e questo ha comportato che avessimo esami sempre in periodo opposti e questo ha portato a non avere mai un attimo di stacco per noi.
Il problema è che ci siamo allontanati così tanto, che non ne sento quasi la mancanza.
Per questo è più di un mese ormai che mi faccio domande sulla nostra relazione. è diventata un'amicizia dopo così tanti anni o è amore?
E purtroppo non riesco a trovare una risposta a questa domanda.
Con lui ovviamente sto bene, ma non sento più quel fuoco che ho sempre sentito da 9 anni a questa parte.
In più mi è capitato di conoscere un ragazzo. Non era mia intenzione iniziarci a parlare, ma lui insisteva, faceva domande e mi faceva parecchie avance. Lui è come se avesse riaccesso la fiamma che mi mancava.
Non è la prima volta che qualcuno mi fa delle avance, ma ho sempre rifiutato, non sono mai andata oltre, anche perchè non era una cosa di cui ero interessata.
Questa volta però non riesco a capire come mai io sia andata oltre. Non amo più il mio ragazzo?

Gentile Alessia, quando la nostra attenzione viene riaccesa da un nuovo stimolo, soprattutto in conseguenza di un evitamento di risposta a stimoli precedenti, non possiamo sapere se questo accade perchè si è spento l'interesse per la relazione precedente o viceversa non possiamo resistere al richiamo attuale...credo che in questi casi ci sia una contemporaneità di fattori non chiamati a rispettare un ordine di precedenza. l'innamoramento o la fascinazione per qualcuno raccoglie segnali che non possiamo controllare. Direi che la sua esperienza è tipica di una situazione di iper controllo tenuto per anni, quindi la scarsa fluidità è forse diventata abitudine e successivo disinteresse. Ma sicuramente l'affetto che lei ancora prova per il suo ragazzo le pone incertezza su ipotesi di cambiamento che magari non sono richieste...Vorrei suggerire innanzitutto di evitare giudizi severi su sè stessa e poi di considerare che lei non sottrae nulla a nessuno se sperimenta nuove emozioni, ma semplicemente impara a conoscersi meglio.

domande e risposte
AREA PROMO

Dott.ssaMonica Mazzini

Psicologa, Psicoterapeuta - Brescia

  • Supporto Psicologico Online
  • Disturbi d'ansia
  • Depressione
  • Attacchi di Panico
  • Disturbi dell'autostima
  • Sostegno genitoriale relativamente all' educazione e al rapporto con i figli
  • Consulenza e sostegno psicologico
  • Affettivita', difficoltà relazionali e familiari
  • Sostegno per traumi psicologici
  • Sostegno alla separazione, e all'elaborazione del "lutto" del distacco
  • Problematiche adolescenziali e sostegno a familiari di adolescenti
  • Problemi di coppia
visita sito web